19 Marzo 2021 Politica e Sindacato

Galluzzo: No al Ponte lascia il Sud al di fuori dell’Europa

“Cambiano i suonatori ma a quanto pare per quanto riguarda le infrastrutture e il Ponte la musica è la stessa. Il no del ministro Giovannini al Ponte dello Stretto nel Recovery Fund è da censurare, una decisione che lascia il Sud al di fuori dell’Europa”. A sostenerlo è Pino Galluzzo, presidente dell’Intergruppo continuità territoriale, ponte e infrastrutture all’Assemblea regionale siciliana. “Sono certo che nel governo Draghi, che nasce all’insegna dell’unità nazionale e per far superare il gap tra il Nord e il Sud – prosegue il deputato – la maggioranza delle forze politiche non la pensa come il ministro Giovannini che evidentemente ha avuto un attacco di “grillite”. La compattezza di tutti i parlamentari del sud e soprattutto siciliani deve fare fronte comune contro una decisione scellerata che vogliamo si riveda. Occorre un confronto tra i governatori delle Regioni del Sud e il governo Draghi per scongiurare l’ennesima posizione ideologica”.