23 Marzo 2021 Politica e Sindacato

Etna, Lo Giudice chiede lo stato di crisi anche per i comuni messinesi che hanno subito dei danni

È stata depositata ieri mattina un’interrogazione parlamentare dal deputato regionale Danilo Lo Giudice, che chiede se il governo abbia provveduto attraverso gli uffici preposti a verificare e individuare quali altri comuni, oltre a quelli della provincia di Catania, abbiano subito danni a causa della cenere depositatasi (e a quantificare economicamente gli stessi) dopo i vari parossismi dell’Etna e la pioggia di lapilli dei mesi di febbraio e marzo.

“Gli eventi eruttivi dell’Etna dei giorni scorsi, hanno determinato una eccezionale e intensa pioggia di lapilli e cenere vulcanica fino a raggiungere anche la zona jonica del nostro territorio; l’ennesimo parossismo ha portato alla caduta di terra e pietre nere anche su Giardini Naxos, interessando anche la frazione di Trappitello a Taormina, i comuni di Gaggi, Francavilla, Letojanni, Forza d’Agrò, Sant’Alessio, Santa Teresa di Riva e causando un forte disagio al traffico veicolare.”

“È indispensabile – conclude Lo Giudice – che il governo, visti gli eventi di Febbraio e quelli degli ultimi giorni, che hanno interessato anche i comuni della provincia di Messina, si attivi immediatamente affinché venga effettuata una ricognizione e si dia aiuto e sostegno anche ai comuni della fascia Jonica-messinese che si trova in questo stat odi disagio”.