Fiera di Messina: un vaccino al minuto

23 Marzo 2021 Cronaca di Messina
Si procede ad oltranza nell’Hub Fiera di Messina dove oggi (martedì 23) nell’arco delle prime sei ore (dalle 9 alle 15) sono stati somministrati già 455 vaccini: 195 Astrazeneca nel padiglione 7a e 260 Pfizer nel padiglione 7b con una media di 1,26 vaccini ogni 60 secondi. Una stima che potrà essere mantenuta durante tutta la giornata, garantendo un’anamnesi accurata e approfondita per ogni cittadino che spesso richiede circa 15/20 minuti di visita prima di decidere l’idoneità alla vaccinazione.​
Tempi straordinari grazie alla massiccia presenza di personale tra medici, infermieri, amministrativi, addetti all’accettazione, psicologi, volontari di associazioni e della Protezione Civile che accompagnano l’utente dall’arrivo alla presa in carico, dalla somministrazione all’osservazione finale.
“Stiamo risolvendo anche le criticità dovute al cattivo tempo di questi giorni nella parte esterna dell’Hub - spiega il commissario per l’Emergenza di Messina Alberto Firenze - l’ex complesso fieristico di Messina infatti, a differenza di altre strutture dedicate alle vaccinazioni, non ha una sala d’attesa al chiuso ma un piazzale all’aperto che comporta disagi per la cittadinanza, cui stiamo ponendo rimedio con montaggio e previsione di tendoni e tenso-strutture riscaldate e con sedie per far accomodare le persone più vulnerabili, come fragili, anziani o diversamente abili. Ci scusiamo per gli inconvenienti subiti da alcune persone, benché non dipendenti dalla nostra volontà, e stiamo facendo in modo che non accadano più”.​
Si raccomanda vivamente all’utenza di non presentarsi mai prima dell’orario previsto dalla prenotazione, per non creare file e inutile attesa: l’accesso in Fiera sarà consentito al massimo 10 minuti prima dell’orario previsto.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione