Consumatori associati: “Anche a Messina cura con anticorpi monoclonali”

26 Marzo 2021 Cronaca di Messina

“Pretendiamo in tempi rapidi che la Regione Sicilia predisponga anche a Messina, uno o più strutture per curare i malati di Covid 19 con gli anticorpi monoclonali visto, che è l’unica città siciliana senza nemmeno un centro abilitato. In caso contrario, visto che questa grave esclusione pregiudica la salute dei cittadini, come associazione di Consumatori attiveremo un class action”.

A dirlo in una nota l’avvocato Ernesto Fiorilo, presidente nazionale di Consumatori Associati che aggiunge: “Non sappiamo se si tratti di una semplice svista delle Regione, di troppa superficialità di qualche dirigente, di un errore pacchiano o di un problema burocratico da parte delle aziende sanitarie che non hanno dato in tempo la loro adesione per realizzare un Centro abilitato; è chiaro tuttavia, che il governo regionale deve prevedere prima possibile la creazione di almeno un struttura dedicata a queste cure salvavita”.

“La nostra associazione di consumatori negli scorsi mesi ha già creato ‘Sportelli Covid 360’ per aiutare i cittadini ad affrontare tutti i problemi sanitari ed economici connessi alla pandemia, ora con preziosa collaborazione del prof Mondello, tra i primi ad avere capito che i malati i di Covid vanno curati a casa e precocemente – dice – Consumatori associati si pone all’ avanguardia nazionale per assistere e tutelare gratuitamente tutti coloro a cui verrà ingiustamente negato l’ utilizzo degli anticorpi monoclonali, prodotti in Italia ma ignorati per oltre un anno dalla nostra classe politica e vogliamo spingere per la creazione di più Centri a Messina per aiutare a salvare più persone colpite da Sars-Cov-2”.

“Siamo a conoscenza che diverse strutture sanitarie messinesi di eccellenza si vogliono candidare per essere inserite nell’elenco dei Centri abilitati, quindi speriamo che presto tutto venga risolto”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione