MESSINA: Assolte le due titolari di un laboratorio d’analisi

27 Marzo 2021 Inchieste/Giudiziaria

Il giudice monocratico Rita Sergi ha assolto con la formula «perché il fatto non sussiste» le titolari del noto laboratorio d'analisi “Di Stefano”, Amelia Di Stefano e Laura Cerrito, che erano state accusate di truffa contrattuale dall'imprenditore Letterio Caronella, costituito parte civile nel procedimento, con l'avvocato Adriana La Manna. Caronella lamentava di essere stato raggirato in occasione della stipula di un preliminare di acquisto del laboratorio. Il giudice ha accolto invece la teoria difensiva, esplicata dagli avvocati Bonni Candido ed Elena Florio. Anche l'accusa aveva sollecitato l'assoluzione. La Procura aveva già chiesto l'archiviazione del procedimento, che era finito a processo dopo l'imputazione coatta da parte del gup. I difensori delle titolari hanno ribadito anche ieri che all'atto della sigla del contratto si erano impegnate a rilasciare garanzia personale su tutte le eventuali sopravvenienze, e comunque il debito con l'Asp non si era mai concretizzato.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione