Geraci (M5s): “1000 euro ad ogni scuola messinese per l’acquisto di un defibrillatore”

7 Aprile 2021 Cronaca di Messina

Dando seguito alla misura voluta dal ex ministra dell’istruzione Lucia Azzolina, il governo, con la nota n.7144 del 25 marzo, ha dato il via libera all'assegnazione ed erogazione delle risorse finanziarie per l'acquisto di defibrillatori nelle scuole.

<<Sono circa 10 milioni di euro i fondi stanziati per l'acquisto di questi strumenti fondamentali per consentire un pronto intervento in caso di arresto cardiaco.

Un recente studio – spiega geraci – ha fatto emergere come la sopravvivenza all'arresto cardiaco abbia raggiunto il 93% nei centri dotati di defibrillatori, contro il 9% dei centri che ne erano privi.

Un tema, quello della sicurezza nei luoghi pubblici, che mi sta molto a cuore​ e che porto avanti da inizio mandato, con la proposta di delibera n69 istruita a Novembre 2018 in cui, insieme al consiglio della terza municipalità, invitai​ l'amministrazione​ a dotare la sede di Camaro, di un defibrillatore ed avviare un corso di formazione rivolto ai consiglieri e al personale impiegato.

In queste settimane insieme al consiglio stavamo affrontando lo stesso tema in riferimento alle scuole del territorio e facendo un censimento con i dirigenti scolastici è emersa l'assenza di questi strumenti salvavita all'interno degli istituti.

Esprimo quindi soddisfazione per questo contributo statale alla sicurezza di tutto il comparto scolastico, invitando tutti i dirigenti a provvedere quanto prima>>.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione