21 Aprile 2021 Giudiziaria

Femminicidio di Alessandra Musarra, chiesto l’ergastolo per l’ex Cristian Ioppolo

Ergastolo. È questa la richiesta dell’accusa al processo sul femmincidio di Alessandra Musarra, la ventinovenne trovata morta nella sua casa di contrada Campolino, a S. Lucia sopra Contesse, la sera prima dell’8 marzo 2019. E l’ha pronunciata stamattina il pm Marco Accolla, il magistrato che ha seguito l’inchiesta della polizia. La povera Alessandra secondo gli ultimi esami peritali è stata strozzata.

Per l’accusa il nome del suo presunto assassino è quello di Cristian Ioppolo, il suo ex, 28enne, lavorante saltuario.

Il pm ha detto, tra l’altro, che in questa vicenda “non c’è alcuna alternativa plausibile” a quanto è accaduto, e “non c’è nemmeno un’alternativa al massimo della pena in quanto ci troviamo di fronte ad un delitto connotato da inaudita crudeltà”.