6 Maggio 2021 Senza categoria

Simple Minds a Taormina, concerto rinviato al 2022

Il concerto di Taormina dei Simple Minds rimandato al prossimo anno. Ancora in bilico Alberto Urso e Ben Harper. Visto il protrarsi dell’emergenza coronavirus, cominciano a essere rimatati al 2022 alcuni degli show previsti al teatro Antico questa estate. Così la band capitanata da Jim Kerr, festeggerà qui con tre anni di ritardo rispetto alla sua fondazione ufficiale il suo “40 years of hits tour”, ovvero quattro decenni di successi in un unico spettacolo rock. I biglietti già acquistati restano validi per la nuova data. Per informazioni: biglietteria@puntoeacapo.uno.

E se è ormai certa, con tanto di sold out da mille posti, la presenza di Colapesce e Dimartino il 28 agosto a Taormina, bisogna ancora capire il destino di altri artisti di cui è previsto il passaggio sempre al Teatro Antico. In ordine di tempo il primo è il vincitore del talent “Amici” Alberto Urso, il 24 luglio. Ma c’è anche Ben Harper con i suoi The Innocent Criminals, già rimandato lo scorso anno e previsto per l’8 agosto, sulla carta un giorno fuori dallo stato di emergenza. E ancora, sempre in calendario per Taormina, è segnato il concerto di Il volo il 4 settembre.

Intanto il manager Giuseppe Rapisarda si dice “non disponibile” a organizzare questa estate concerti da non più di mille posti in luoghi all’aperto, come prevedono le misure del governo per contenere il rischio diffusione del Coronavirus. “Un’altra volta come lo scorso anno non ci sto – dice Rapisarda – perché ci ho perso molti soldi. Il gioco non vale la candela, anche perché la gente ha paura anche a riempire uno spazio da mille posti per timore di contagiarsi. Io sono disposto a organizzare concerti in spazi covid free, con un pubblico formato da persone o vaccinate o che hanno già preso il coronavirus o che hanno fatto un tampone negativo entro le 48 ore prima dello show. Così hanno fatto in Spagna con 5 mila spettatori e ha funzionato. Datemi un luogo covid-free come potrebbe essere Villa Bellini a Catania o Il teatro di Verdura a Palermo e in due giorni vi organizzo un concerto e in una settimana una intera rassegna. Gli artisti disponibili li ho, ma solo alle mie condizioni”.