10 Giugno 2021 Attualità

La Federazione Italiana Imprese Balneari condanna l’aggressione al funzionario del Comune di Messina

In una nota inviata alla stampa il commento del coordinatore provinciale della Federazione Italiana Imprese Balneari Santino Morabito, sull’aggressione subita dal funzionario del Comune di Messina.

La Federazione delle Impresa Balneari di Messina condanna senza riserve la vile aggressione subita da un funzionario del Comune, al quale va la solidarietà dei concessionari messinesi.

Fare impresa sul demanio marittimo, cioè su un bene che appartiene a tutti, è un privilegio che va guadagnato con comportamenti irreprensibili e con il possesso di requisiti soggettivi e professionali. Chiunque dimostri di non possedere tali requisiti non merita di fare parte di questo ambiente che è molto più di un settore economico.

Non nascondiamo che pastoie burocratiche ed interpretazioni restrittive delle norme alle volte ingabbiano le concessioni demaniali, fino all’asfissia delle imprese, ed in questi anni, la scrivente Associazione di Categoria ha avuto molti momenti di confronto con gli uffici della pubblica amministrazione, sia comunale che regionale, e taluni molto aspri, ma sempre nel pieno rispetto dei ruoli.

Ribadiamo, quindi, che i concessionari del demanio marittimo messinese rappresentano una categoria imprenditoriale sana e ricca di progettualità per il futuro che nulla a che spartire con episodi di violenza di qualsiasi natura.

Il Coordinatore Provinciale

Santino Morabito