27 Giugno 2021 Attualità

«La storia finisce qua. Il percorso di Nemo Sud, a Messina, termina oggi»

«La storia finisce qua. Il percorso di Nemo Sud, a Messina, termina oggi». Con queste parole, pubblicate oggi pomeriggio sulla pagina Fb del centro clinico, cala il sipario su una realtà che, negli anni, si è conquistata il suo spazio tra le eccellenze sanitarie siciliane e del Mezzogiorno. E viene alzata bandiera bianca dalla Fondazione Aurora, di fronte alle polemiche che hanno accompagnato gli ultimi mesi fino al più triste dei finali. Alberto Fontana e Daniela Lauro, rispettivamente presidente e vicepresidente della fondazione che gestisce il centro Nemo, annunciano che domani pomeriggio non parteciperanno all’incontro organizzato dal sindaco. «Dobbiamo scegliere di non partecipare – spiegano – con la speranza che questo possa evitare che ad ulteriori, purtroppo inutili, esposizioni mediatiche facciano seguito le ennesime (private) insinuazioni di quanti ambiscono a stroncare sul nascere le iniziative di quanti si stanno spendendo per individuare una soluzione a questo triste epilogo». Una decisione presa «con il cuore, ma anche con la consapevolezza di un’esigenza reale, non avendo altro da salvaguardare che il bene di persone fragili e bisognose di assistenza».Decisivo il fatto che «il rapporto con il Policlinico, con l’Università di Messina e con i rispettivi rappresentanti è insanabilmente compromesso e le strade alternative, nel rispetto delle corrette procedure amministrative, sono oggettivamente non percorribili in tempi brevi. Non possiamo permetterci di alimentare inesistenti aspettative nei nostri pazienti ed anche, consentitecelo, nei nostri generosissimi collaboratori di ogni ordine e grado».La considerazione finale è amara: «Nemo è in 7 diverse città: solo qui, solo a Messina, è accaduto l’inimmaginabile.Ci portiamo dietro un patrimonio inestimabile: le attestazioni dei nostri pazienti e dei loro familiari che certificano quanto Nemo Sud sia stata un’eccellenza nel panorama sanitario siciliano».