22 Luglio 2021 Giudiziaria

Giustizia: Ardita e Di Matteo, inaccettabile Commissione su Giustizia del Sud

“L’idea stessa di una commissione per il sud muove da una discriminazione incomprensibile tra uffici del sud e del resto del Paese ed e’ inaccettabile se non offensiva”.

A sottolinearlo sono stati i togati del CSM Sebastiano Ardita e Nino Di Matteo, nel corso del plenum di questa mattina, dicendosi contrari all’autorizzazione dell’incarico dei magistrati nella Commissione interministeriale istituita dalle ministre Marta Cartabia e Mara Carfagna. “Ci sono uffici, competenze e personale specializzato nel ministero per potere svolgere questi compiti. Questo tipo di scelta non rappresenta una collaborazione col CSM ma semmai una erosione delle sue competenze e non se ne comprende il metodo”, affermano i due togati, secondo i quali “i bisogni degli uffici giudiziari sono ben noti, occorre intervenire in fretta e con gli strumenti previsti. Il rapporto di collaborazione leale tra uffici – hanno concluso Di Matteo e Ardita – non puo’ risolversi nella mera accondiscendenza ad ogni richiesta dell’esecutivo”. (AGI)