Cinema Messina

Il re di Staten Island

All'interno della vita di Pete Davidson
* * * - - (mymonetro: 3,00)

Regia di Judd Apatow. Con Pete Davidson, Bel Powley, Ricky Velez, Lou Wilson, Moises Arias, Carly Aquilino, Marisa Tomei, Maude Apatow, Robert Vidal III, Angus Costello, Pauline Chalamet, Lynne Koplitz, Joseph Paul Kennedy, Nina Hellman, Jack Hamblin.
Genere Commedia - USA, 2020. Durata 136 minuti circa.

Scott Carlin ha pulsioni suicide, fa largo uso di marijuana, non ha un lavoro e frequenta amici altrettanto poco integrati. Ha una relazione per lo più sessuale con l'amica Kelsey ma preferisce rimanga segreta. Soprattutto vive ancora in casa con la madre nonostante sia un giovane americano bianco di ventiquattro anni. Quando sua sorella parte per il college, la madre inizia a guardare al di fuori del nucleo famigliare e trova presto una relazione che mette in crisi Scott, costringendolo a prendersi finalmente qualche responsabilità.

A Messina:
- The Screen Cinemas (Milazzo) (22:10)



Una intima convinzione

Giudizio d'appello
* * * * - (mymonetro: 4,00)

Regia di Antoine Raimbault. Con Marina Foïs, Olivier Gourmet, Laurent Lucas, Philippe Uchan, Jean Benguigui, François Fehner, François Caron, Philippe Dormoy, Jean-Claude Leguay, Armande Boulanger.
Genere Drammatico - Francia, 2019. Durata 110 minuti circa.

Dopo aver assistito al processo di Jacques Viguier, accusato dell'omicidio della moglie (di cui non si è ritrovato il cadavere) ed assolto in seconda istanza, Nora, una madre e lavoratrice, decide di sostenerne la causa quando viene fatto ricorso contro la sentenza. La vicenda si trascina ormai da 10 anni e la donna riesce a convincere l'avvocato Dupont-Moretti, un principe del Foro, ad assumerne la difesa. L'avvocato accetta a patto che sia lei a sbobinare le innumerevoli ore di intercettazione del suo principale accusatore, l'amante della moglie.

A Messina:
- The Screen Cinemas (Milazzo) (22:05)



Parasite

Bong ritorna alla sua forma migliore grazie ad un'eccellente lettura del nostro tempo
* * * 1/2 - (mymonetro: 3,68)
Consigliato: Assolutamente Sì
Regia di Bong Joon-ho. Con Song Kang-ho, Lee Sun-kyun, Yeo-jeong Jo, Choi Woo-Sik, Park So-dam, Hyae Jin Chang.
Genere Drammatico - Corea del sud, 2019. Durata 132 minuti circa.

Ki-woo vive in un modesto appartamento sotto il livello della strada. La presenza dei genitori, Ki-taek e Chung-sook, e della sorella Ki-jung rende le condizioni abitative difficoltose, ma l'affetto familiare li unisce nonostante tutto. Insieme si prodigano in lavoretti umili per sbarcare il lunario, senza una vera e propria strategia ma sempre con orgoglio e una punta di furbizia. La svolta arriva con un amico di Ki-woo, che offre al ragazzo l'opportunità di sostituirlo come insegnante d'inglese per la figlia di una famiglia ricca: il lavoro è ben pagato, e la villa del signor Park, dirigente di un'azienda informatica, è un capolavoro architettonico. Ki-woo ne è talmente entusiasta che, parlando con la signora Park dei disegni del figlio più piccolo, intravede un'opportunità da cogliere al volo, creando un'identità segreta per la sorella Ki-jung come insegnante di educazione artistica e insinuandosi ancor più in profondità nella vita degli ignari sconosciuti.

A Messina:
- Cinema Iris (21:30)



L'amore a domicilio

Emiliano Corapi si cimenta con la commedia e centra l'obiettivo grazie a una sceneggiatura che funziona e a un cast perfettamente assemblato

Regia di Emiliano Corapi. Con Miriam Leone, Simone Liberati, Fabrizio Rongione, Anna Ferruzzo, Antonio Milo, Valeria Perri, Eleonora Russo, Lorenzo Ciamei, Maurizio Bianucci.
Genere Commedia - Italia, 2019. Durata 90 minuti circa.

Sentimentalmente pavido, Renato si è sempre tenuto al lontano da relazioni che lo coinvolgessero davvero. Ma quando scopre che Anna, conosciuta per caso, è reclusa agli arresti domiciliari, decide di lasciarsi andare ai sentimenti sempre temuti. In quella casa, dov'è l'unico attore maschile, è convinto di poter controllare la situazione. In amore però non esistono vie sicure e ben presto la situazione si complica.

A Messina:
- The Screen Cinemas (Milazzo) (21:45)



Qualcosa di meraviglioso

Gerard Depardieu nei panni di un allenatore di scacchi
* * * - - (mymonetro: 3,21)

Regia di Pierre-François Martin-Laval. Con Isabelle Nanty, Gérard Depardieu, Ahmed Assad, Mizanur Rahaman, Sarah Touffic Othman-Schmitt, Victor Herroux, Tiago Toubi, Alexandre Naud, Pierre Gommé, Axel Keravec, Didier Flamand, Pierre-François Martin-Laval, Emmanuel Ménard, Lila Guennas.
Genere Biografico - Francia, 2019. Durata 107 minuti circa.

Costretti a fuggire dal Bangladesh, Fahim e suo padre partono alla volta di Parigi. Al loro arrivo, cominciano una vera e propria corsa a ostacoli per ottenere asilo politico, con la minaccia di venire espulsi dalla Francia in qualsiasi momento. Grazie al suo dono per gli scacchi, Fahim incontra Sylvain, uno dei migliori allenatori di scacchi francesi che lo porterà al campionato nazionale dove si giocherà la possibilità di rimanere nel paese che ha accolto lui e suo padre.

A Messina:
- The Screen Cinemas (Milazzo) (21:50)



Fabrizio de Andrè e PFM - Il concerto ritrovato

Un'indimenticabile pagina della musica italiana
* * * - - (mymonetro: 3,31)

Regia di Walter Veltroni.
Genere Docu-fiction - Italia, 2020. Durata 90 minuti circa.

Lo storico filmato del concerto di Fabrizio De André con la PFM, recentemente ritrovato dopo essere stato custodito per oltre 40 anni dal regista Piero Frattari che partecipò alla realizzazione delle riprese, diventerà un docufilm diretto da Walter Veltroni, dedicato a quella indimenticabile pagina della storia della musica italiana. Dopo un lungo periodo di ricerca con il supporto di Franz Di Cioccio, il nastro che si credeva perduto per sempre è stato rintracciato e grazie al regista Piero Frattari, che lo ha salvato e conservato nel corso dei decenni, è stato recentemente possibile restaurarlo. Il docufilm ricostruirà quell'epoca indimenticabile che ha segnato un momento storico - l'irripetibile sodalizio artistico tra uno dei più grandi artisti italiani di sempre e la rock band italiana più conosciuta al mondo - partendo soprattutto dalla ritrovata registrazione video completa del concerto di Genova del 3 gennaio 1979, un documento veramente straordinario visto che si tratta delle uniche immagini di quell'incredibile tournée.

A Messina:
- The Screen Cinemas (Milazzo) (22:00)



Il Paradiso probabilmente

Una riflessione su un mondo ormai divenuto surreale attraverso gag che però raramente funzionano
* * 1/2 - - (mymonetro: 2,93)

Regia di Elia Suleiman. Con Elia Suleiman, Gael García Bernal, Holden Wong, Robert Higden, Sebastien Beaulac, François Girard, Aldo Lopez, Pascal Tréguy, Natascha Wiese, Ali Suliman, Kwasi Songui, Grégoire Colin, Vincent Maraval, Ossama Bawardi.
Genere Commedia - Francia, 2019. Durata 97 minuti circa.

Il cineasta Elia Suleiman viaggia in diverse città e trova parallelismi inaspettati con la sua terra natale della Palestina.

A Messina:
- The Screen Cinemas (Milazzo) (22:15)



Tuttapposto

Nasce un'app per valutare i prof. E tutto all'Università cambia
* * 1/2 - - (mymonetro: 2,93)

Regia di Gianni Costantino. Con Roberto Lipari, Luca Zingaretti, Monica Guerritore, Viktoriya Pisotska, Carlo Calderone, Simona Di Bella, Francesco Russo, Maurizio Marchetti, Antonino Bruschetta, Maurizio Bologna, Paolo Sassanelli, Gino Astorina, Silvana Fallisi.
Genere Commedia - Italia, 2019. Durata 90 minuti circa.

Roberto Lipari è figlio del rettore dell'università di una cittadina siciliana e grazie all'influenza del padre supera tutti gli esami con trenta e lode. L'ateneo è dominato dalla famiglia Mancuso, che ha piazzato tutto il parentado nei posti chiave, e i docenti si distinguono, oltre che per nepotismo, per corruzione, assenteismo, bacchettonaggine o, al contrario, libidine incontrollata, e naturalmente genuflessione al potere del rettore. Ma l'incontro fra Roberto e Irina, studentessa Erasmus proveniente dalla Russia, spingerà Roberto a smarcarsi dal sistema di privilegi del quale ha sempre fatto parte e a contestare, oltre al sistema universitario corrotto, anche l'autorità di suo padre. E lo strumento per farlo sarà una App che assegna il gradimento degli studenti al corpo docente: una sorta di Tripadvisor universitario, anonimo e spietato.

A Messina:
- Cinema Multisala Apollo (21:30)