Morto Luke Perry: ecco come appariva Dylan nella prima sigla di «Beverly Hills 90210»

4 Marzo 2019

Luke Perry, il Dylan di Beverly Hills 90210, è morto dopo essere stato vittima di un violento ictus mercoledì scorso. A dare la notizia il sito Tmz.

L’attore aveva 52 anni e si è spento lunedì mattina al St. Joseph’s Hospital di Burbank, in California. Lascia due figli, Jack e Sophie. I dottori lo avevano sedato nella speranza che si riprendesse, ma il danno al cervello era troppo esteso.

Noto per aver vestito i panni di Dylan McKay in dieci stagioni di Beverly Hills, indimenticato telefilm degli anni ‘90, è entrato anche nel cuore delle nuove generazioni con il ruolo di Fred Andrews in Riverdale. In mezzo, numerosi film e serie tv e una significativa carriera come doppiatore di cartoni animati. Il pubblico italiano lo ricorderà anche in Vacanze di Natale ‘95, in cui interpretava se stesso. Il giorno in cui ha avuto l’ictus era stato annunciato il reboot di Beverly Hills, a cui non avrebbe partecipato se non con qualche sporadica apparizione.

Il primo ricordo è arrivato dall’amico e collega Ian Ziering, il biondo e irriverente Steve della serie degli anni ‘90: «Mi cullerò sempre nei ricordi amorevoli che abbiamo condiviso negli ultimi trent’anni», ha scritto su Instagram.