24 Febbraio 2008 Agenda & Consigli

LIBRI PER RIFLETTERE: Chi è il mio prossimo di Adriano Sofri

Il volume contiene tre parti, fra loro collegate dalla stessa domanda sullo stato del mondo – più esattamente: sulla fine del mondo – e sulla combinazione fra memoria e smemoratezza. Un capitolo si chiede che cosa sia davvero quella “eterogenesi dei fini” che, nonostante l`astrusità , è diventata così ricorrente nella pubblica conversazione. E che conseguenze abbia l`idea che i risultati delle azioni umane non corrispondono, e spesso tradiscono e rovesciano, gli scopi da cui sono partite, sul modo di pensare alla politica, e di praticarla. Un capitolo si interroga sull`ottimismo, dunque sul pessimismo. Sull`effetto che la lontananza e la vicinanza, e la grandezza e la piccolezza, esercitano sulla compassione per le sciagure umane. Un ultimo capitolo ripubblica la “Lettera a un aspirante terrorista” (maggio 2007) ed esamina i commenti turbolenti che ha suscitato, raccontando una serie sorprendente di precedenti, e mostrando i capricci della memoria pubblica e privata.