16 Maggio 2012 Cronaca di Messina e Provincia

MESSINA, LA POLEMICA TRA IL SINDACO E FLI: Buzzanca offeso: assessore Tranchida arrogante

La storia è ormai arcinota. Tra il sindaco Buzzanca e Fli la “guerra” è stata dichiarata mesi addietro, riflesso di una più ampia polemica nazionale. Non a caso a Palazzo Zanca, tra i consiglieri più “bellicosi” nei confronti dell’Amministrazione comunale c’è Nello Pergolizzi, segretario comunale di Fli e spina nel fianco di Buzzanca. Di qualche mese più recente, ma non meno infuocata, è la disfida tra il primo cittadino e l’assessore regionale al Turismo, con affondi incrociati al veleno, come quello della scorsa estate quando Buzzanca accusò Tranchida di aver destinato “troppi” finanziamenti regionali ai comuni di riferimento dell’onorevole Carmelo Briguglio. Affondo a cui Tranchida rispose a tono in aula. Adesso il nuovo attacco. «È un atto di protervia, ma soprattutto di arroganza politica che bene si intona alla mancanza di stile e di rispetto istituzionale del Governo Lombardo nei riguardi dell’Amministrazione comunale e più in generale della città di Messina»: così ha rotto il silenzio il sindaco Buzzanca ieri pomeriggio, commentando con un comunicato stampa il non invito alla conferenza stampa, svoltasi all’Università. «L’assessore regionale Daniele Tranchida – ha continuato il sindaco Buzzanca – evidentemente non ha ritenuto che né il sindaco della città o altro esponente della civica amministrazione, fosse presente ad un incontro per un evento di Messina, per il quale il Comune è parte attiva nella collaborazione con l’Ateneo peloritano, dimostrando così arroganza e rendendo ancora più evidente il tipo di rapporto con Messina e l’approccio istituzionale del Governo della Regione, con le rappresentanze della città. Non ci preoccupa evidentemente l’arroganza del prof. Tranchida e continueremo a lavorare giorno dopo giorno, come fin qui abbiamo fatto, dimostrando che una struttura che per vari motivi era stata trascurata (il riferimento è al Campo di atletica Cappuccini recuperato grazie a Comune e Università, ndc) è diventata con l’impegno di tutti e soprattutto con la proficua collaborazione tra Istituzioni, cioè tra Università e Comune, la testimonianza che si possono raggiungere traguardi importanti a disdetta di chi altro non pensa che a mettere il bastone fra le ruote o macinare il proprio mulino». In mattinata Tranchida, sollecitato dai cronisti, non era stato a sua volta tenero con l’Amministrazione Buzzanca. «Mi avevano chiesto 4 milioni per il rifacimento del Cappuccini – ha detto l’esponente della Giunta regionale – ho risposto loro che con quella somma avrei realizzato altri 4 campi di atletica nuovi. Pensino, invece, a gestire bene le strutture che hanno». La sensazione è che la campagna elettorale sia già iniziata.(m.c.)