25 Maggio 2012 Commenti e appelli

UNIVERSITA' DI MESSINA: Il prof. Gattuso: «Convocare le elezioni per il rettore»

Dal prof. Mario Gattuso riceviamo e pubblichiamo questa lettera aperta inviata al prof. Salvatore Berlingò, preside di Giurisprudenza nella sua qualità di decano dell’Università di Messina:
«Caro Decano, lo statuto dell’Università di Messina è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19 maggio, ed entrerà pienamente in vigore il 4 giugno prossimo venturo.Si è finalmente conclusa una fase travagliata che ha visto il Senato Accademico adottare in extremis, il 29 ottobre 2011, lo statuto che poi è stato trasmesso al Ministero per il dovuto controllo di legittimità e di merito.E ciò, in ossequio alla Legge 240/10 (la cosiddetta legge Gelmini) che imponeva che lo statuto, predisposto da una apposita commissione, venisse adottato dal Senato accademico entro il termine di 6 mesi, più eventualmente altri 3 mesi di proroga (pena il commissariamento dell’Università), a partire dal 29 gennaio 2011, data di entrata in vigore della stessa (articolo 2, commi 5 e 6).La stessa legge, all’articolo 2 comma 9, stabilisce che, una volta adottato lo statuto, “il mandato dei rettori in carica al momento dell’adozione dello statuto di cui ai commi 5 e 6 è prorogato fino al termine dell’anno accademico successivo.” Di conseguenza, il Rettore Prof. Tomasello, il cui mandato sarebbe scaduto il 31 ottobre 2011, scadrà il 31 ottobre 2012. Lo statuto impone al Decano di convocare il corpo elettorale per l’elezione del Rettore, a conti fatti, non più tardi del 3 luglio perchè si possano avviare, entro il 3 agosto, le operazioni di voto.Era prassi, come ben sai, che le elezioni venissero indette anche molti mesi prima, ma l’opportunità che le stesse si svolgessero dopo l’entrata in vigore delle modifiche allo statuto, apportate ai sensi della legge 240/10, ha giustamente consigliato di attendere. Ormai, però, i tempi sono maturi, un regolamento elettorale c’è e perciò mi permetto di sollecitarti a bandire le elezioni quanto prima possibile. Caro Decano, so che Il Ministero, a proposito delle proroghe dei mandati dei Rettori previsti dal comma 9 dell’art. 2 “ha espresso l’avviso che la proroga dei mandati rettorali si riferisce solo a quei rettori in carica al momento dell’adozione definitiva dello statuto e ciò al fine di assicurare il recepimento dei rilievi formulati sui testi statutari, nell’esercizio del prescritto controllo di legittimità e di merito, ed al fine di garantire la piena applicazione dei principi della riforma universitaria.” Ove tale “avviso” dovesse assumere il rilievo di un provvedimento legislativo, ciò comporterebbe, per l’Università di Messina come per le altre i cui Rettori scadevano il 30 ottobre 2011 e che hanno definitivamente approvato i loro statuti nel corso del 2012, che il Prof. Tomasello dall’1 novembre 2011 sarebbe scaduto non avendo potuto usufruire della proroga di cui all’art. 2 comma 9; di conseguenza, tutti gli atti adottati a partire da quella data sarebbero illegittimi.In questo caso tu avresti dovuto e dovresti indire le elezioni per l’immediata surroga del Rettore decaduto. E’ ovviamente fuori da ogni logica invocare per esso, e per gli altri Rettori che scadevano il 31 ottobre 2011:- una prima proroga, dall’1 novembre 2011 al 31 ottobre 2012, per avere adottato lo statuto in via provvisoria il 29 ottobre 2011 e- una seconda proroga, dal 1 novembre 2012 al 31 ottobre 2013, per avere adottato in via definitiva lo statuto nel maggio 2012. Contro una ipotesi di questo genere, che avrebbe il risutato di regalare a più del 50% dei Rettori delle Università italiane un ulteriore anno di prolungamento, si è creato un vasto movimento trasversale di docenti di molte Università che si tradurrà in una conferenza stampa che si terrà a Roma ai primi di giugno. Quali che siano le scelte che vorrai fare, e tu sei un uomo di legge, non v’è dubbio che le elezioni, per rispetto della legge, vanno convocate, e sono certo che saprai dare la risposta giusta agli studenti e ai loro genitori, ai docenti e al personale tecnico e amministrativo di questa Università».
Mario Gattuso – (già Preside Facoltà di Scienze)