29 Maggio 2012 Cronaca di Messina e Provincia

BARCELLONA PG: Consiglio, designato Angelo Pino. Il Pdl affida la reggenza a Catalfamo e Candeloro Nania. Negli altri partiti

Il Pdl, le liste alleate e l’Udc trovano l’unità sulla candidatura unica per la presidenza del Consiglio comunale di Barcellona Pozzo di Gotto. La prima riunione post-elettorale è servita a serrare le fila e in casa Pdl a costituire il Gruppo unico consiliare assieme agli eletti delle quattro liste satelliti. Il valore politico di tale decisione sul fronte del Centrodestra è sintetizzato in un comunicato stampa, emesso dai coordinatori provinciali Pdl, Giuseppe Buzzanca e Nino Germanà, un comunicato che mostra l’attenzione dei vertici provinciali alle vicende politiche della città del Longano. «I rappresentanti del Pdl, congiuntamente ai loro alleati esponenti del Pid e dell’Udc, alla fine di un dialogo aperto e costruttivo, attraverso il quale è stato possibile assumere una decisione condivisa e unitaria, ed avendo conquistato la maggioranza in Consiglio comunale, hanno ritenuto opportuno adottare il più coerente e trasparente criterio democratico, secondo il quale alla presidenza del Consiglio comunale, verrà indicato il primo degli eletti, ovvero Angelo Pino, il candidato che ha saputo raccogliere il numero più elevato di consensi». Decisione condivisa dai diciannove neoeletti del Centrodestra che hanno appunto fatto proprio il metodo del più votato, Angelo Paride Pino. Un accordo che va al di là dell’elezione del presidente, prevista per il 5 giugno, e che indica una linea unitaria nella gestione delle problematiche cittadine attraverso il civico consesso. Insomma, si è voluto dare un segnale politico di compattezza ma anche di forza, tenuto conto della maggioranza acquisita a palazzo Longano, nonostante la sindacatura sia espressione del fronte avverso. Si parte dunque con un corposo gruppo consiliare che conta l’adesione di tutti i 14 eletti della lista principale Pdl e delle quattro alleate.
Il Pdl ha, intanto, pensato anche alla riorganizzazione ed al rilancio del partito affidando, nell’attesa del Congresso «la regia locale al candidato sindaco non eletto, Rosario Catalfamo che agirà in “tandem” con l’ex sindaco Candeloro Nania».
GLI ALTRI – Gruppi a parte formeranno invece, com’era prevedibile, i tre eletti della lista unitaria Cantieri popolari – Noi sud ed i due consiglieri dell’Udc (qui il capogruppo sarà Alosi). Sul fronte opposto a quello del Pdl e degli alleati, stessa decisione di costituire un Gruppo autonomo composto dai cinque consiglieri eletti, è stata presa dalla coalizione civica di “Partecipazione popolare” che in campagna elettorale sosteneva Santi Calderone. Ieri infatti il cartello civico di “Partecipazione popolare” ha presentato il nuovo Gruppo che sarà rappresentato all’interno del Consiglio comunale dall’avv. Carmelo Cutugno nella qualità di capogruppo e dal medico Antonino Puliafito nella qualità di vice capogruppo. Lo stesso Santi Calderone, parlando della prima seduta di Consiglio comunale prevista per il prossimo 5 giugno, e all’elezione dell’ufficio di presidenza, “in mancanza di accordi con le altre forze politiche”, ha dichiarato che il gruppo proporrà per la carica di presidente e di vicepresidente due componenti di Partecipazione Popolare”.
IL SINDACO E LE DELEGHE – L’assetto definitivo invece è stato dato all’esecutivo presieduto dal neo sindaco Maria Teresa Collica. Il primo cittadino ha tenuto per se i settori trasparenza e legalità, lavori pubblici, personale, polizia municipale; al vice sindaco Giuseppe Saija invece sono stati affidati oltre a igiene e sanità, la nuova delega attuata per la prima volta da una Amministrazione comunale locale “partecipazione democratica e bilancio partecipato” e ancora servizi cimiteriali e demografici, toponomastica, rapporti con il Consiglio comunale; Carmela “Lina” Panella oltre a politiche sociali per la famiglia, per la casa e per l’integrazione, anche politiche giovanili e nuove deleghe di primogenitura come terzo settore e cooperazione internazionale; Roberto Iraci, oltre a urbanistica, ha avuto assegnati mobilità, ambiente, territorio, protezione civile, piano del colore, verde pubblico, decoro urbano. David Bongiovanni, già designato alle attività produttive in cui viene ricompreso anche il turismo, curerà il contenzioso, le politiche per lo sport, sportello unico delle attività produttive; Raffaella Campo, alle politiche culturali ed educative, ha avuto delegate anche edilizia scolastica, pari opportunità, spettacolo; Cosimo Recupero designato al Bilancio, dovrà anche occuparsi delle società partecipate, del patrimonio comunale, servizi informatici dell’ente e innovazione, oltre a finanziamenti alle imprese. Leonardo Orlando – GDS

Collica: «Riserveremo le migliori location all’arte».
Prima uscita ufficiale del neo sindaco Maria Teresa Collica che, accompagnata dall’assessore alla cultura Raffaella Campo, ha presenziato al concerto d’apertura della Rassegna musicale organizzata dall’Associazione Diaphonia. A esibirsi, su “Tratti d’Opera” estrapolati da aree di Bellini, Puccini, Verdi, Strauss, è stato l’Ensemble Orpheus, composto dal maestro Dario Pino al pianoforte, Carmen Mazzeo al flauto, Giovanni Alibrandi al violino, Santino Azzolina al violoncello e il soprano catanese Carmen Baroni che ha eseguito con straordinaria maestria Casta Diva. «È stata un esperienza bellissima – ha commentato il primo cittadino – che ho seguito con vivo interesse in quanto amante dell’opera lirica. Desidero valorizzare questi eventi, soprattutto in vista della stagione estiva, cercando di trovare la migliore location tra le molte che la città ci offre». L’associazione Diaphonia, attiva da circa due anni, come sottolineato dall’ing. Giuseppe Saja, si autofinanzia all’unico scopo di poter offrire al pubblico un carnet variegato delle migliori aree presenti nel repertorio lirico. «Diaphonia – spiega Annamaria Puliafito, coordinatrice – è un’associazione che si muove nel territorio anche con attività didattica coinvolgendo nel suo progetto le varie scuole. Importante è soprattutto attivarsi nelle scuole elementari perché la passione va stimolata sin dall’infanzia». Prossimi appuntamenti, tutti a ingresso gratuito, si terranno sempre alle 20 all’Auditorium Oasi di Barcellona domenica 10 giugno “Duo Daphne” marimaba e flauto; sabato 16 giugno “Omnia Sax Quartet”; sabato 23 giugno “Coro Palestrina” e domenica 1 luglio “Giovani Talenti” pianoforte e violino. Francesca Romeo – GDS