21 Marzo 2017 Giudiziaria

BARCELLONA: IL RIESAME RESPINGE IL RICORSO, LINO SICLARI RESTA IN CARCERE. NUOVI PROCEDIMENTI PENALI PER REATI AMBIENTALI

RESTERA’ ANCORA NEL CARCERE DI BARCELLONA L’ARCHITETTO PASQUALE ‘LINO’ SICLARI. COME SCRIVE OGGI LEONARDO ORLANDO SU GAZZETTA DEL SUD, I GIUDICI DEL TRIBUNALE DEL RIESAME HANNO INFATTI RIGETTATO IL RICORSO CON IL QUALE IL FONDATORE ED EX PROPRIETARIO DELLA FALLITA ‘AICON SPA’ DI GIAMMORO, LA HOLDONG CHE PRODUCEVA NAVI E IMBARCAZIONI DI LUSSO ATTRAVERSO LA CONTROLLATA ‘AICON YACHTS’ SPA’, AVEVA CHIESTO L’ANNULLAMENTO DELL’ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE E IN SUBORDINE LA SCARCERAZIONE O L’ATTENUAZIONE DELLA MISURA CAUTELARE PER CESSATE ESIGENZE CAUTELARI (L’ORDINANZA E’ A TEMPO, SCADRA’ COMUNQUE IL PROSSIMO 30 MAGGIO). NON E’ ESCLUSO IL RICORSO IN CASSAZIONE. NEL FRATTEMPO PER LINO SICLARI, DIFESO DALL’AVV. GAETANO BARRESI, INIZIANO NUOVI PROCEDIMENTI GIUDIZIARI ANCHE PER REATI AMBIENTALI. INFATTI NEI CONFRONTI DELL’EX PATRON DI AICON SPA E DELLA SUA EX DIPENDENTE ANTONIA CALOGERO, 44 ANNI, A SUA VOLTA NOMINATA LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA SOCIETA’ AICON ITALIA SRL, ENTRAMBI IMPUTATI IN CONCORSO DI UNA SERIE DI REATI IN MATERIA AMBIENTALE, E’ INIZIATO UN NUOVO PROCESSO A SEGUITO DI CITAZIONE DIRETTA DELLA PROCURA DI BARCELLONA. AI DUE IMPUTATI SI CONTESTA LA REALIZZAZIONE NEL PIAZZALE DELLO STABILIMENTO DI GIAMMORO DI UNA MEGA DISCARICA DOVE SONO DEPOSITATI CIRCA 150 TONNELLATE DI RIFIUTI INDUSTRIALI NON SMALTITI (FUSTI DI FERRO DA 225 KG ORIGINARIAMENTE CONTENENTI RESINA LIQUIDA E ACETONE; SCARTI DI LEGNAME; 2 CISTERNE IN PLASTICA DA 1000 LITRI CONTENENTI OLIO ESAUSTO; BIG BAG CONTENENTI SCARTI DI LAVORAZIONE (RESINA, FIBRA, LEGNO, MATERIALI FERROSI; UN FUSTO SEMIPIENO DI RESINA CATALIZZATA; FUSTI METALLICI CONTENENTI VERNICI E ALTRO).