6 Giugno 2017 Cronaca di Messina e Provincia

Elettrodotto Terna, nuova udienza per il processo sul traliccio di Saponara

MESSINA. Si è tenuta oggi, nell’aula B del Tribunale di Messina, davanti al giudice monocratico Giovanni Grasso, un’altra udienza del procedimento penale per la realizzazione del sostegno n. 40 dell’elettrodotto Sorgente Rizziconi, nel comune di Saponara, per violazione del Piano Paesaggistico dell’Ambito 9.

Il pm Liliana Todaro aveva citato in giudizio  Roberto Cirrincione della Terna spa, gli architetti Salvatore Scuto e Anna Piccione, della soprintendenza di Messina, rispettivamente ex soprintendente ed ex dirigente della sezione beni paesaggistici. Citato in giudizio anche l’imprenditore Simone Dal Pozzo, sindaco di Guardiagrele, e Amministratore Delegato della Italwork che ha eseguito i lavori contestati.

Per l’udienza sono stati citati i testimoni Agrillo, Castrogiovanni e Minissale, della polizia giudiziaria del Corpo forestale dello Stato e il Soprintendente ai beni culturali di Messina. Sono citati anche il tecnico del comune di Saponara Domenico Saccà e il sindaco Nicola Venuto, per il quale il giudice ha disposto l’accompagnamento coatto.

Nel suddetto procedimento penale l’Associazione Mediterranea per la Natura Onlus e l’Associazione I Cittadini di Villafranca Tirrena sono state ammesse come parte civile. Il giudice inoltre ha ammesso la signora Rossana Giacobbe, cittadina di Saponara, ad esercitare l’azione popolare in sostituzione del Comune non costituitosi in giudizio.