L’OPERAZIONE ANTIMAFIA ‘BETA’, NOMI ECCELLENTI: TRA GLI ARRESTATI L’AUTISTA DELLA PROCURA DI MESSINA LORENZO MAZZULLO

6 Luglio 2017 Inchieste/Giudiziaria

L'OPERAZIONE ANTIMAFIA 'BETA' - TRA GLI ARRESTI ECCELLENTI SPICCA ANCHE IL NOME DI LORENZO MAZZULLO, DA TANTI ANNI AUTISTA CIVILE DELLA PROCURA. NELL'ORDINANZA IL GIP MASTROENI SCRIVE CHE DALLE INTERCETTAZIONI SAREBBE EMERSA L'ESISTENZA DI COLLUSIONI CON ESPONENTI DELLE ISTITUZIONI FINALIZZATI AD OTTENERE NOTIZIE SU EVENTUALI INDAGINI IN CORSO. L'ARRESTO DI MAZZUOLO RIENTREBBE IN QUESTA PARTE DELLE INDAGINI.

L’indagine - scrive il gip - coinvolge esponenti della società che conta: professionisti, l’ex presidente dei costruttori di Messina, imprenditori, titolari di società, funzionari del Comune: tutti connessi da un disegno di gestione di interessi economici illeciti contrassegnati da riservatezza e reciproca affidabilità. L’attività investigativa ha restituito l’immagine di un’entità criminale ancorata alle tradizioni mafiose ma, al tempo stesso, moderna e capace di agire in maniera quasi silente, limitando al massimo il ricorso ai tradizionali “reati di visibilità”, tipici dell’associazione mafiosa, e di proiettare i propri interessi in diversi settori dell’imprenditoria, che non si è limitata a sfruttare parassitariamente, ma che ha pesantemente infiltrato e finanziato. Il tutto grazie ad una non comune capacità di interlocuzione con professionisti ed ambienti istituzionali, in un percorso trasversale in cui il ricorso alla violenza è rimasto sullo sfondo, limitato ai momenti di particolare criticità e nei rapporti con i clan di quartiere.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione