IL CONCERTO DI TIZIANO FERRO A MESSINA: I PROVVEDIMENTI VIABILI, LE NAVETTE BUS E IL SERVIZIO TRAM

7 Luglio 2017 Cronaca di Messina
L’Azienda Trasporti Messina ha organizzato, in collaborazione con il Comune, per il concerto di Tiziano Ferro di domani, sabato 8, un servizio di navette bus e tram, ad integrazione dell’attuale programma di esercizio. Dalle ore 9 alle 21, saranno operativi 2 bus per il servizio navetta andata – ritorno, dal terminal ZIR allo stadio (interscambio tram – bus), con biglietto da 2 euro; dalle 23 sino alle 2.30, il servizio navetta andata – ritorno sarà effettuato con 10 mezzi, di cui 8 bus da 12 metri e 2 bus da 18 metri autosnodati, dallo stadio Scoglio (chiesa Sacra Famiglia CEP) al terminal ZIR (Interscambio BUS – TRAM). Il servizio tram sarà espletato con 6 vetture, dalle 23.30 alle 2.30, dal terminal Zir al terminal Annunziata. Sino alle 4.30 tutti i viaggiatori, arrivati alla Stazione Centrale e/o Parking Cavallotti, potranno anche usufruire del servizio bus notturno in direzione Nord – Torre Faro e in direzione Sud – Giampilieri Superiore. L’apertura di tutti i punti vendita ATM sarà prolungata fino alle 20/20.30 e per l’occasione saranno anche organizzate, dalle 7.30 alle 20.30, due postazioni mobili per la vendita dei biglietti nei pressi della stazione ferroviaria e degli approdi dei traghetti privati. Il terminal ZIR, per l’intera giornata, sarà presidiato dal personale Ispettivo per il coordinamento di tutte le attività a supporto dei servizi di trasporto e dei servizi di collegamento da e verso lo stadio. Il programma è consultabile sul sito aziendale www.atmmessina.it. Per la sosta delle autovetture nei parcheggi comunali (Annunziata, Cavallotti e Zaera) è inoltre previsto un biglietto di 1,70 euro, che comprende la corsa andata/ritorno con il tram dagli stessi sino al capolinea Zir.
CONCERTO DI TIZIANO FERRO: I PROVVEDIMENTI VIABILI
Il Dipartimento Mobilità Urbana e Viabilità ha disposto i provvedimenti viari per il concerto di Tiziano Ferro di domani, sabato 8, allo stadio “Franco Scoglio” di San Filippo. Nell’ex S. S. 114, nel tratto compreso tra via Contesse e la Strada Provinciale di collegamento con il villaggio di S. Lucia Sopra Contesse, sarà istituito, dalle ore 8 di domani, sabato 8, alle 5 di domenica 9, il divieto di sosta su entrambi i lati, con zona rimozione coatta. Nella strada arginale di accesso al “Palasport S. Filippo” (via degli Agrumi), sono in vigore, dalle ore 8 di stamani, venerdì 7, alle 5 di domenica 9 e comunque fino alla normalizzazione del transito veicolare e pedonale e su disposizione del Comando di Polizia Municipale, nel tratto compreso tra la via dei Gelsomini ed il plesso del “Palasport S. Filippo”, i divieti di sosta e transito (con presidi a cura delle forze dell’ordine e con l’ausilio di personale della società organizzatrice della manifestazione, che dovrà provvedere a collocare idonee barriere e la segnaletica necessarie all’interdizione del transito veicolare) ad eccezione dei residenti, dei veicoli delle forze dell’ordine, dei mezzi di pronto soccorso, del personale dell’organizzazione della manifestazione e di quello impiegato presso gli uffici presenti al Palasport ed all’interno della struttura dello stadio e dei veicoli autorizzati. Dalle 8 di domani, sabato 8, potranno accedere anche i veicoli che a bordo trasportano persone disabili non deambulanti (con sosta negli apposti spazi riservati all’interno delle aree di pertinenza dello stadio e delle aree di parcheggio gialla e del palasport/blu), degli autoveicoli diretti all’interno delle aree di sosta del Palasport/blu), dei motocicli che potranno accedere liberamente per raggiungere l’area di parcheggio loro riservata, dei mezzi di servizio, nonché di quelli autorizzati. L’accesso dei suddetti veicoli sarà possibile impegnando l’ex S.S. 114, le vie Livatino e dei Gelsomini ed una corsia lato nord, appositamente delimitata con idonee barriere, della strada arginale di accesso al “Palasport S. Filippo”, rimanendo a carico della stessa società organizzatrice della manifestazione l’onere di chiudere dalle ore 8 di venerdì 7, alle 5 di domenica 9, l’accesso alla strada arginale nel tratto a monte dei varchi delle vie dei Gelsomini, delle Essenze e Noria, con conseguente movimentazione delle transenne per tutto il periodo; il divieto di transito veicolare e pedonale vigerà anche nel tratto a monte del “Palasport S. Filippo”, in direzione dello stadio. Nella bretella dello svincolo S. Filippo, sarà interdetto, dalle ore 11 di sabato 8 alle 5 di domenica 9, l’accesso alla strada in corrispondenza dell’intersezione con l’ex S.S. 114, ad eccezione dei veicoli delle forze dell’ordine, dei veicoli in servizio di emergenza, dei veicoli di Messina Ambiente (per l’espletamento del servizio di raccolta rifiuti), dei veicoli adibiti a taxi e dei veicoli con apposita autorizzazione. I veicoli privati potranno raggiungere le aree di parcheggio di pertinenza dello stadio S. Filippo, denominate rossa, verde e gialla (fino alla loro saturazione) dal percorso autostradale con uscita allo svincolo di “S. Filippo”, che sarà chiuso, se ritenuto necessario, su disposizione degli Organi di Polizia Stradale presenti in loco, ad avvenuta saturazione delle aree di parcheggio, nelle prime ore pomeridiane, ad eccezione degli autobus e dei veicoli adibiti a taxi per il trasporto degli spettatori. Dalle ore 11 di sabato 8 alle 5 di domenica 9 e comunque fino alla normalizzazione del transito veicolare e pedonale e su disposizione del Comando di Polizia Municipale, ad eccezione degli autobus privati per il trasporto degli spettatori, dei veicoli adibiti a taxi, dei veicoli delle forze dell’ordine e dei veicoli in servizio di emergenza, saranno interdetti: la carreggiata in direzione di marcia monte-valle della bretella dello svincolo S. Filippo a valle della rotatoria-valle dell’area di parcheggio rossa e tutti gli accessi alla stessa per i veicoli provenienti dalle aree del villaggio S. Lucia sopra Contesse. Dalle 8 di sabato 8 e sino al termine dell’esigenza e comunque su indicazione della Polizia Municipale, saranno predisposti varchi di filtraggio in prossimità delle aree di parcheggio (gialla e verde e rossa) di pertinenza dello stadio, per l’accesso e l’indirizzamento alle stesse aree e per il segnalamento della loro saturazione e l’apertura del varco all’altezza dell’area di parcheggio verde che divide le due carreggiate della bretella di collegamento allo svincolo S. Filippo. Al termine del concerto, i veicoli provenienti dalle aree di parcheggio dello stadio (gialla, verde, rossa), dovranno immettersi nello svincolo “S. Filippo” in direzione della tangenziale, con chiusura al transito veicolare della rotatoria-monte dell’area di parcheggio rossa; la bretella in direzione monte-mare sarà fruibile esclusivamente dagli autobus privati, dai mezzi di soccorso e dalle forze dell’ordine. L’accesso e l’uscita dall’area di “parcheggio verde” saranno consentiti dal tratto di strada di collegamento fra la bretella dello svincolo S. Filippo e la suddetta area di parcheggio. Su specifica richiesta della Questura di Messina, per il deflusso degli spettatori al termine del concerto, sarà prevista la chiusura del sottopasso di collegamento tra la zona dello stadio antistante la curva sud e l’area di “parcheggio rosso”, consentendo il deflusso degli spettatori attraverso l’esistente cancello carrabile in corrispondenza della zona dello stadio antistante la curva sud e l’antistante cancello pedonale dell’area di “parcheggio rosso”. L’apertura e la successiva chiusura dei cancelli dovrà avvenire a cura della Società organizzatrice dell’evento e con costanti presidi di personale della stessa. Nelle strade di collegamento tra la bretella dello svincolo S. Filippo e la S.P. Santa Lucia e tra la strada comunale San Filippo Superiore – contrada Baglio, (di collegamento con il parcheggio verde) saranno istituiti, dalle 8 di sabato 8 alle 5 di domenica 9, i divieti di sosta ambo i lati e di transito veicolare al fine di consentire (ad avvenuta saturazione della bretella di collegamento dello svincolo S. Filippo, direzione di marcia monte-mare, nel tratto a valle della rotatoria-valle dell’area di parcheggio rossa) lo stazionamento degli autobus privati provenienti dal circuito autostradale. Per gli autobus navetta dell’Atm, prima dell’inizio del concerto, saranno istituite le fermate sul lato nord di via Sacra Famiglia, nel tratto compreso tra la ex S.S. 114 e l’intersezione con la via R. Livatino (c/o Chiesa), per lo sbarco dei passeggeri. Gli autobus navetta impegnati nel collegamento tra l’Area ZIR di Gazzi (Capolinea sud della tramvia) e lo Stadio San Filippo, dovranno seguire il percorso dal capolinea/Gazzi, ex S.S.114, via Sacra Famiglia, con sbarco dei passeggeri in corrispondenza della predetta fermata, proseguimento in Via R. Livatino, svolta a sinistra per l’immissione sulla ex S.S. 114 in direzione Gazzi. Quelli privati, provenienti dal circuito autostradale, da sud (lato Catania) o da nord (lato Palermo), accederanno dalla tangenziale, percorrendo lo svincolo S. Filippo e la bretella dello stesso svincolo in direzione monte-mare e dovranno attestarsi lungo la bretella di collegamento dello svincolo S. Filippo (direzione di marcia monte-mare), nel tratto a valle della rotatoria-valle dell’area di parcheggio rossa, ad esclusione del tratto in cui è stato istituito il doppio senso di circolazione, distanziandosi tra di loro di uno spazio non inferiore a 5 metri, per motivi di sicurezza, così come prescritto dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Messina in occasione dei concerti che si sono tenuti nel 2015; faranno scendere i passeggeri ed attenderanno fino al termine del concerto per il successivo imbarco degli stessi. Ad avvenuta saturazione del suddetto tratto di bretella, gli altri autobus dovranno attestarsi lungo la strada di collegamento fra la bretella e la S. P. Santa Lucia. Al termine del concerto, gli autobus navetta dell’ATM, dovranno attestarsi sul lato sud di via Sacra Famiglia, nel tratto compreso tra la ex S.S. 114 e l’intersezione con la via R. Livatino (c/o chiesa), per l’imbarco dei passeggeri al termine del concerto. Quelli impegnati nel collegamento tra l’Area ZIR di Gazzi (Capolinea sud della tramvia) e lo stadio San Filippo dovranno seguire il percorso dal capolinea Gazzi, ex S.S. 114, via R. Livatino, via Sacra Famiglia (dove si attesteranno in attesa dei passeggeri al termine del concerto), proseguimento fino all’intersezione con l’ex S.S. 114, nella quale si immetteranno svoltando a sinistra in direzione Gazzi. Gli autobus privati attestati lungo la bretella di collegamento dello svincolo S. Filippo proseguiranno sulla stessa bretella in direzione monte-mare, fino ad immettersi, con svolta obbligatoria a destra, nell’ex S.S. 114 in direzione sud fino allo svincolo di Tremestieri, per proseguire nel circuito autostradale; quelli attestati lungo la strada di collegamento, fra la bretella e la S. P. Santa Lucia dovranno proseguire lungo la S. P. Santa Lucia, in direzione monte-mare fino ad immettersi, con svolta obbligatoria a destra, nell’ex S.S. 114 in direzione sud fino allo svincolo di Tremestieri per proseguire nel circuito autostradale. Sarà inoltre istituita un’area di sosta riservata ai taxi in servizio pubblico, all’esterno dell’area di parcheggio rossa, nello slargo della bretella dello svincolo S. Filippo (direzione di marcia mare-monte), in corrispondenza del sottopasso di collegamento fra l’area di parcheggio rossa e l’area di pertinenza dello stadio S. Filippo. Questi veicoli potranno accedere all’area provenendo sia dalla ex S.S. 114, sia dalla tangenziale autostradale e, dopo la fermata o la sosta, dovranno proseguire la marcia in direzione mare-monte per immettersi direttamente nella tangenziale. Dalle ore 8 di sabato 8 alle 5 di domenica 9, vigerà il divieto di transito veicolare ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 t, nell’ex S. S. 114, nelle vie Celi/via Taormina, U. Bonino, La Farina e in in tutto il tratto compreso la rotatoria “Alfio Ragazzi” di Tremestieri ed il viale Europa. I veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 t provenienti dalla direzione nord-sud dovranno proseguire la marcia impegnando il viale Europa e lo svincolo autostradale di Messina – Centro, mentre quelli provenienti dalla direzione sud-nord dovranno proseguire la marcia immettendosi nello svincolo autostradale di Tremestieri. Dalla mezzanotte di oggi alle 5 di domenica 9, vigeranno infine i divieti di sosta e transito nell’area in prossimità dell’intersezione fra la ex S.S. 114 e la bretella dello svincolo S. Filippo, al fine di consentire il posizionamento degli operatori commerciali autorizzati dal competente “dipartimento Servizio alle Imprese”.
CONCERTO TIZIANO FERRO: L’ORDINANZA DEL SINDACO ACCORINTI
Il sindaco, Renato Accorinti, in occasione del concerto di Tiziano Ferro, in programma domani, sabato 8, allo stadio Franco Scoglio, ha firmato nei giorni scorsi un provvedimento urgente ai sensi dell’art. 54, comma 4, del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267, per la tutela della sicurezza urbana e dell’incolumità pubblica, in relazione al contrasto del cosiddetto “bagarinaggio” e della vendita non autorizzata di qualunque merce all’esterno della struttura comunale. L’ordinanza sindacale dispone, per il concerto di domani, il divieto di compravendita di biglietti al di fuori delle biglietterie e delle agenzie autorizzate e nel raggio di tre km dalla perimetrazione esterna dello stadio comunale Franco Scoglio; è inoltre vietata la vendita di qualunque merce se non autorizzata, sempre nel raggio di tre km dalla perimetrazione esterna dello stadio. L’ordinanza ribadisce inoltre le prescrizioni già disposte con il provvedimento sindacale n. 173 del 20 giugno scorso, che vieta agli esercenti pubblici, sia stanziali che ambulanti, la vendita e/o somministrazione, ovvero la cessione a terzi a qualsiasi titolo, di bevande o di qualsiasi altro prodotto in lattine e/o in contenitori di vetro, nonché la vendita e la somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche di ogni genere in occasione delle manifestazioni pubbliche che si svolgono in Città. L’inosservanza delle disposizioni è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra 25 e 500 euro, a norma dell’art. 7 bis, 1° comma del D. Lgs. n. 267 del 18.8.2000; alla violazione amministrativa consegue, ai sensi della Legge 689/1981, il sequestro dei biglietti oggetto della transazione, nonché di quelli eventualmente ancora posseduti e del denaro costituente il provento dell’attività illecita.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione