Camera di Commercio, Ivo Blandina eletto presidente

17 Luglio 2017 Cronaca di Messina

Dopo quattro anni di commissariamento, la Camera di commercio di Messina ha nuovamente il suo Consiglio camerale. I ventisei consiglieri si sono insediati questa mattina e, all’unanimità, hanno eletto presidente Ivo Blandina.

“Siamo riusciti a dare voce a tutte le nostre istanze – afferma il neo presidente – condividendo un progetto fondato su valori e idee. Un percorso comune intrapreso e portato avanti per il bene della Camera di commercio. Un Ente che deve tracciare la linea di sviluppo economico-occupazionale per la crescita del territorio”.

Tra le priorità tracciate da Blandina, anzitutto quella di lavorare perche’ l’Ente camerale diventi “una macchina efficiente, in grado di “correre” e di poter affrontare in modo adeguato le sfide necessarie per la promozione dell’economia in città e in provincia”.

Questi i 26 consiglieri: Agricoltura e pesca, Nino Cammaroto e Rosa Natoli; Commercio, Stefania Giubrone, Maurizio La Malfa, Carmelo Picciotto, Alberto Palella, Flora Mondello, Francesco Rella e Stellario Bossa;Industria, Ivo Blandina, Massimo Finocchiaro e Cettina Scaffidi Militone; Artigianato, Luigi Spignolo, Antonino Abate e Vito Siracusa; Servizi alle imprese, Daniele Andronaco, Benny Bonaffini e Salvatore Sciliberto; Turismo, Giovanni Calabrò e Sveva Arcovito; Trasporti e spedizioni, Roberto Franchina; Cooperative, Paolo Siracusano; altri settori, Giuseppe Santalco; Consumatori, Mario Intilisano; Sindacati, Tonino Genovese; Liberi professionisti, Attilio Liga.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione