Presto in Prefettura vertice per misure di sicurezza – Messina: Il sindaco Accorinti ha incontrato Tania, la ragazza ferita davanti all’ingresso del M’Ama

25 Luglio 2017 Cronaca di Messina

Il sindaco, Renato Accorinti, si è recato oggi in visita al reparto di rianimazione dell'ospedale Papardo per incontrare la ragazza messinese ferita tre giorni fa da tre colpi di pistola davanti l'ingresso della discoteca M'Ama. "Ero fuori sede per motivi istituzionali - ha dichiarato il sindaco Accorinti - ed appena rientrato, dopo alcune riunioni, sono andato a trovarla per esprimere la mia vicinanza. Si è trattato di un fatto grave che poteva trasformarsi in tragedia. Anche i medici hanno confermato che il loro tempestivo intervento ha evitato complicazioni maggiori. La ragazza, che rimarrà ancora sotto controllo, si sente protetta e ben curata; da questa disavventura uscirà più forte di prima. Ha aggiunto di non nutrire alcun sentimento di vendetta, tutti auspichiamo comunque che si faccia piena luce sull'accaduto. Ieri a Taormina col generale dei Carabinieri, Luigi Robusto, ho parlato di un incontro in Prefettura per ulteriori misure di sicurezza nel rispetto delle attuali disponibilità".

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione