TAORMINA: APRE IL VILLAGGIO ‘LE ROCCE’. STAMATTINA L’INAUGURAZIONE

27 Luglio 2017 Cronaca di Messina

Si è svolta stamani, al Villaggio “Le Rocce” di Capo Mazzarò (Taormina), l'attesa conferenza stampa di presentazione della prestigiosa location, oggetto di un progetto di riqualificazione che ha restituito il luogo alla pubblica fruizione.
All'incontro hanno preso parte il sindaco metropolitano Renato Accorinti, il presidente della Fondazione “Fiumara d’Arte” e promotore del progetto di riconversione del sito taorminese Antonio Presti, i sindaci di Taormina Eligio Giardina, di Castelmola Orlando Russo, di Savoca Nino Bartolotta, di Motta d'Affermo Sebastiano Adamo, di Santo Stefano di Camastra Francesco Re, il segretario generale di Taormina Arte Ninni Panzera mentre il commissario straordinario della Città Metropolitana di Messina Filippo Romano, assente per impegni istituzionali legati al suo incarico di vice Prefetto vicario di Siracusa, ha voluto inviare un messaggio di soddisfazione nell'essere riusciti a portare a termine, dopo tanti anni, la rigenerazione del complesso turistico.
Al termine è stata inaugurata la mostra fotografica suddivisa in due sezioni: la prima, attraverso foto in bianco e nero, testimonia gli anni d'oro della Rassegna cinematografica di Taormina e dell'inaugurazione del prestigioso Villaggio “Le Rocce” mentre la seconda, attraverso scatti suggestivi, illustra le opere realizzate nel museo all'aperto di Fiumara d'Arte.
Presti ha sottolineato l'importanza dell'accordo di comodato d'uso tra Palazzo dei Leoni e il mecenate Antonio Presti ed ha sollecitato istituzioni e privati a cooperare per la crescita culturale e turistica del complesso di Mazzarò.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione