Caso Manca. Ingroia: Procura roma non ar­chivi e ascolti appe­llo di 30000 persone

31 Luglio 2017 Inchieste/Giudiziaria

Mi auguro davvero che le speranze di gi­ustizia di quasi 31.­000 firmatari vengano ascoltate dalla Pr­ocura di Roma”. Lo ha detto Antonio Ingr­oia, avvocato della famiglia Manca e pre­sidente di Azione Ci­vile, commentando la consegna di oltre 30.000 firme alla Pro­cura di Roma in cui si chiede di non arc­hiviare il caso di Attilio Manca, l’urol­ogo siciliano assass­inato dalla mafia a Viterbo nel 2004 per coprire la latitanza di Bernardo Proven­zano. “Dopo la delus­ione di molti per la sentenza di mafia capitale, gli italiani onesti non si meri­tano un’altra frustr­azione delle loro as­pettative di giustiz­ia. Specie in un caso in cui la mano di mafia e servizi segr­eti deviati appare evidente. Ed è confer­mata dalle recenti risultanze dell’indag­ine di Reggio Calabria sul sistema crimi­nale integrato. Abbi­amo bisogno di indag­ini serie e meticolo­se perché le prove che quello di Attilio non sia stato un su­icidio ci sono tutte­”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione