CARCERE ‘DURO’ PER IL BOSS DI S. LUCIA DEL MELA PIETRO MAZZAGATTI

29 Settembre 2017 Inchieste/Giudiziaria

IL DECRETO, IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA ORLANDO, LO HA FIRMATO ALCUNI GIORNI FA. E IL BOSS 57ENNE DI S. LUCIA DEL MELA PIETRO NICOLA MAZZAGATTI E' FINITO AL '41 BIS', IL REGIME DI CARCERE DURO. LA RICHIESTA ERA STATA DEPOSITATA DAI SOSTITUTI DELLA DDA DI MESSINA VITO DI GIORGIO E ANGELO CAVALLO, E CONTROFIRMATA DAL PROCURATORE CAPO MAURIZIO DE LUCIA, E SI SOSTANZIA CON LE NOVITA' CHE SONO EMERSE CON L'OPERAZIONE ANTIMAFIA 'GOTHA VI' SUL PIANO DELLE RICOSTRUZIONI DELLE DINAMICHE MAFIOSE LUNGO LA ZONA TIRRENICA E SUL RUOLO APICALE CHE AVREBBE RIVESTITO MAZZAGATTI NELL'AMBITO DELLE 'DERIVAZIONI' DELLA FAMIGLIA MAFIOSA. IN QUESTO CASO SI TRATTA DELLA RICOSTRUZIONE DELLA LUNGA SCIA DI OMICIDI DELLA GUERRA DI MAFIA E DEGLI 'ASSESTAMENTI INTERNI' A CAVALLO TRA GLI ANNI '80 E '90 CHE INSANGUINARONO L'HINTERLAND TIRRENICO E NEBROIDEO. MAZZAGATTI, NELL'AMBITO DI QUESTA ULTIMA PUNTATA CONOSIUTA DELL'OPERAZIONE 'GOTHA' SECONDO L'ACCUSA E' COINVOLTO IN ALCUNE DELLE ESECUZIONI. NUCCIO ANSELMO DA GAZZETTA DEL SUD

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione