Messina: La Polizia di Stato sequestra marijuana ed arresta pusher.

7 Marzo 2019 Cronaca di Messina

E’ stato proprio il suo atteggiamento ad insospettire i poliziotti delle Volanti impegnati nel controllo del territorio ieri pomeriggio, a Provinciale, lungo il viale San Martino. CAPPUCCIO Gaetano, 27 anni, messinese, pregiudicato, palesemente agitato, ha attirato l’attenzione dei poliziotti voltandosi più volte all’indirizzo della volante mentre zigzagava a bordo di una bicicletta elettrica tra le auto in coda.

Gli agenti lo hanno sottoposto a controllo nella vicina San Cosimo rinvenendo nella tasca del giubbotto una dose di marijuana, la somma di 530 euro e un mazzo di chiavi di cui il ventisettenne dichiarava di non ricordare la provenienza.

La successiva perquisizione nella casa di alcuni familiari indicata dall’uomo come residenza rivelava la totale estraneità degli ambienti sottoposti a controllo ed infatti nessuna camera o spazio a lui riconducibili né effetti personali.

I successivi accertamenti hanno confermato i sospetti dei poliziotti ed indicato l’effettiva residenza del pregiudicato riconducibile alle chiavi rinvenute durante l’iniziale perquisizione personale.

Qui, nascosti all’interno di un pouf, l’uomo nascondeva 450 grammi circa di marijuana, due bilancini di precisione, due grinder e tutto l’occorrente per realizzare le singole dosi.

L’uomo è stato pertanto arrestato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo previsto per stamattina.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione