L’Atm assume trenta autisti. Si occuperà della raccolta delle richieste il Centro per l’Impiego di Messina.

14 Marzo 2019 Cronaca di Messina

Un bando di assunzione per trenta autisti a tempo determinato per seri mesi. A occuparsi della selezione del personale sarà il Centro per l’Impiego di Messina dove sarà possibile presentare la domanda di partecipazione a partire dal 3 aprile dalle 9 alle 12.30 e dalle 16 alle 17.  Questa procedura di selezione del personale pone, per lo meno momentaneamente, fine alla questione del lavoro interinale grazie alla scelta di avvalersi della collaborazione dell’ufficio di via Dogali. Le figure ricercate sono gli operatori di esercizio, parametro 140, con contratto nazionale autoferrotranvieri. Il loro impiego sarà pari a 39 ore medie settimanali.

La graduatoria sarà, poi, stilata dal Centro ma sarà l’Atm a dire l’ultima parola scegliendo dall’elenco i destinatari del contratto. Rappresenterà un requisito privilegiato, oltre al possesso delle patenti di guida categoria D-E o superiore con esperienza di guida nel Tpl per almeno sei mesi, anche il reddito e il numero di componenti del nucleo familiare a carico. Altre caratteristiche fondamentali sono il possesso della carta di qualificazione del conducente, attualmente valido, l’età compresa fra i 21 e i 45 anni e non avere avuto già un contratto di lavoro con l’Azienda negli ultimi sei mesi.  Un bando quindi aperto a chiunque sia senza occupazione, già iscritto al centro per l’impiego e non abbia alcun tipo di  contenzioso con l’Atm.

Sul sito dell’azienda già pubblicati gli avvisi.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione