Premio Strega 2019, ecco i 12 finalisti: c’è anche Nadia Terranova. Il 4 luglio la serata finale

17 Marzo 2019 Culture

Valerio Aiolli, Paola Cereda, Benedetta Cibrario, Mauro Covacich, Claudia Durastanti, Pier Paolo Giannubilo, Marina Mander, Eleonora Marangoni, Cristina Marconi, Marco Missiroli, Antonio Scurati e la messinese Nadia Terranova. Sono i dodici finalisti del Premio Strega 2019 annunciati durante una conferenza stampa a "Libri come", all'Auditorium di Roma. La selezione è avvenuta tra i 57 candidati. L'annuncio della cinquina finale non avverrà come da tradizione in Casa Bellonci, a causa della ristrutturazione dell'edificio, ma al Tempio di Adriano. Il 4 luglio la serata finale dal Ninfeo di Valle Giulia.

  • Valerio Aiolli, Nero ananas (Voland), proposto da Luca Formenton;
  • Paola Cereda, Quella metà di noi (Perrone), proposto da Elisabetta Mondello;
  • Benedetta Cibrario, Il rumore del mondo (Mondadori), proposto da Giorgio Ficara;
  • Mauro Covacich, Di chi è questo cuore (La nave di Teseo), proposto da Loredana Lipperini;
  • Claudia Durastanti, La straniera (La nave di Teseo), proposto da Furio Colombo;
  • Pier Paolo Giannubilo, Il risolutore (Rizzoli), proposto da Ferruccio Parazzoli;
  • Marina Mander, L'età straniera (Marsilio), proposto da Benedetta Tobagi;
  • Eleonora Marangoni, Lux (Neri Pozza), proposto da Sandra Petrignani;
  • Cristina Marconi, Città irreale (Ponte alle Grazie), proposto da Masolino d'Amico;
  • Marco Missiroli, Fedeltà (Einaudi), proposto da Sandro Veronesi;
  • Antonio Scurati, M. Il figlio del secolo (Bompiani), proposto da Francesco Piccolo;
  • Nadia Terranova, Addio fantasmi (Einaudi), proposto da Pierluigi Battista.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione