Il messinese Angelo Alessandrino eletto nel Consiglio Universitario Nazionale

20 Marzo 2019 Cronaca di Messina

“La UIL Messina esprime profonda soddisfazione per la meritata elezione del messinese Angelo Alessandrino, Segretario della Uil RUA (Ricerca, Universitá, Afam), nel Consiglio Universitario Nazionale. Infatti, Alessandrino, ottenendo ben 1676 voti di preferenza, è stato eletto nella quota riservata al personale tecnico-amministrativo che è composta da tre soli rappresentanti in tutto il territorio nazionale,” lo ha affermato Ivan Tripodi, Segretario generale Uil Messina.

“Il CUN è un importante organo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e ne fanno parte i rappresentanti eletti da tutte le componenti dell’Università. Il CUN ha il compito istituzionale di sviluppare la ricerca e la didattica, in un’ottica di armonizzazione internazionale e in raccordo con l’evoluzione legislativa in materia” ha proseguito Tripodi.

“L’elezione di Angelo Alessandrino, invidiato dirigente sindacale della Uil, nel prestigioso organo ministeriale rappresenta un giusto riconoscimento a coronamento dei tanti sacrifici fatti ed è una grande opportunità per portare ai più alti tavoli Istituzionali le tante problematiche del personale tecnico-amministrativo.

noltre, con un pizzico di orgoglio, possiamo affermare che il successo elettorale di Alessandrino è un ulteriore premio per la coerente azione politico-sindacale che la Uil Messina, insieme a tutte le sue Categorie, sta portando avanti per il rilancio del nostro territorio“ ha concluso Ivan Tripodi, Segretario generale UIL Messina.

 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione