VITO CALVINO E’ IL NUOVO QUESTORE DI MESSINA

21 Marzo 2019 Cronaca di Messina

Giro di nomine di prefetti e questori. Nei giorni scorsi, il Consiglio di Amministrazione per gli affari del personale della Polizia di Stato, si è riunito per valutare la posizione di Dirigenti e Funzionari della Polizia di Stato al fine delle relative promozioni.

Mario Finocchiaro non è più il Questore di Messina. Dal 26 marzo infatti dirigerà la questura di Perugia. A sostituirlo nella città dello Stretto sarà Vito Calvino, alla sua prima esperienza come questore. 57 anni, già a capo della Mobile di Palermo, sposato con la collega Sara Fascina, dirigente superiore e vicaria a Catania, attualmente era a capo del secondo reparto della Dia la Direzione Investigativa Antimafia.

 

LE ALTRE NOMINE

Il messinese Pasquale Barreca, dirigente generale, da giugno dirigerà la Polstrada di Palermo. Al momento è in servizio ad Ancona come vicario del Questore.

Vittorio Rizzi è il nuovo vice capo della Polizia e direttore della Criminalpol. La nomina è arrivata al termine del Consiglio dei ministri di ieri sera. Non solo. Sergio Bracco lascia Genova e diventa il nuovo questore di Milano, al posto di Marcello Cardona, nominato prefetto di Lodi. Cardona prende il posto di Patrizia Palmisani designata nei giorni scorsi prefetto di Monza e Brianza. Cardona, 63 anni, originario di Reggio Calabria, ha assunto l'incarico di questore di Milano a inizio 2017. In precedenza era stato questore di Varese, Livorno e Catania. Tra i fatti più importanti gestiti avvenuti durante la sua gestione gli scontri tra tifosi all'esterno dello stadio di San Siro, il 26 dicembre 2018, che hanno portato alla morte di un tifoso, Daniele Belardinelli, e la cattura dell'ex Br latitante Cesare Battisti.

Al posto di Vittorio Rizzi alla Direzione centrale anticrimine (Dac) arriva l'attuale questore di Torino Francesco Messina che lascia il posto a Giuseppe De Matteis, attuale dirigente del commissariato di polizia alla Camera dove arriva Sandro Menichelli. E Giuseppe Bisogno lascia la questura di Perugia e si sposta in quella di Bari. Il consiglio dei ministri, inoltre, ha nominato prefetto l'attuale questore di Reggio Calabria Raffaele Grassi, che assume le funzioni di ispettore generale di amministrazione, e il capo dell'Antiterrorismo Lamberto Giannini, che resta alla guida della Polizia di Prevenzione.

Infine, l'attuale dirigente del commissario di Polizia del Senato, Armando Forgione è il nuovo direttore delle specialità della Polizia e guiderà la Stradale, la Polfer, la Postale e i reparti speciali.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione