MESSINA: E’ l’avvocato Franco Restuccia il nuovo presidente del Consorzio Autostrade

25 Marzo 2019 Cronaca di Messina

La Giunta ha deciso i nomi di chi guiderà il Cas (Consorzio autostrade siciliane). L’avvocato messinese Francesco Restuccia è il nuovo presidente, mentre al suo fianco il governo ha nominato come componente del Consiglio direttivo l’avvocato Chiara Sterrantino.

Classe 1949, Francesco Restuccia è un avvocato cassazionista (nelle foto di Enrico Di Giacomo scattate nell'aprile del 2010, l'avvocato è ritratto durante la cerimonia di iniziazione a commendatore del Sovrano Ordine Imperiale Bizantino di San Costantino il Grande. A rappresentare in Italia l’ordine cavalleresco il professore Giuliano Di Bernardo, ex Gran maestro del Grande Oriente d’Italia e della Gran Loggia Regolare d’Italia). È stato componente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Messina dal 1992 al 2011. La sua nomina sarebbe stata promossa dallo stesso presidente della Regione, Nello Musumeci. E’ un incarico prestigioso ma da far tremare le gambe, perché si tratta di una realtà complessa da gestire”, è il commento dell’avvocato Restuccia.

Di Messina è anche Chiara Sterrantino, avvocato trentanovenne che alle scorse elezioni regionali si è candidata nella “Diventerà bellissima” ottenendo 2848 preferenze.

I due nuovi componenti di vertice si insedieranno il prossimo 27 marzo

Con l’arrivo di queste nomine al Cas viene superata la gestione provvisoria stabilita lo scorso anno quando, per utilizzare lo spoil system, il governo regionale ha deciso di sostituire nei posti di sottogoverno i fedelissimi di Crocetta. Così il Cas è stato presieduto, per più di un anno, da Alessia Trombino, collaboratrice storica di Nello Musumeci, oggi al capo della segretaria particolare del governatore. Nel Cda era andato invece Maurizio Maria Siragusa, il capo della segreteria tecnica dell’assessore alle Infrastrutture Marco Falcone.

A Restuccia e Sterrantino toccherà amministrare l’ente che gestisce alcuni tratti autostradali dell’Isola mentre è alta l’attenzione dell’esecutivo regionale sul tema delle strade e dell’autostrade. I due avvocati, d'altronde, dovrebbero essere chiamati a gestire una fase di trasformazione del Cas. Stando ai una delibera approvata dalla giunta lo scorso settembre, il Consorzio dovrebbe fondersi con Anas. Dal matrimonio dei due enti dovrebbe nascere una società di gestione dell’intera rete autostradale siciliana. Stando alla road map fissata a settembre la fusione doveva andare in porto a marzo ma ancora il governo regionale non ha avviato il processo per arrivare all’operazione. Spetterà ai due avvocati messinesi guidare la transizione.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione