NUOVE INTITOLAZIONI TOPONOMASTICHE A PARADISO E CAMBIO DI DENOMINAZIONE DI UNA STRADA ALL’ANNUNZIATA

25 Marzo 2019 Culture

A seguito della proposta del Comune di Messina e visto il parere favorevole della Società Messinese di Storia Patria, con provvedimento prefettizio è stata autorizzata l’intitolazione di 12 vie del villaggio Paradiso. La strada che parte da via Consolare Pompea subito dopo la rotatoria Temistocle Martinez sarà intitolata via Pietro Mascagni (1863 – 1945); il largo alla fine di via Pietro Mascagni sarà largo Gaetano Donizetti (1796 – 1848); la prima traversa a destra di via Pietro Mascagni, diventerà via Lorenzo Perosi (1872 – 1956); da largo G. Donizetti al viale Annunziata, via Antonio Vivaldi (1678 – 1741); la via che parte da via P. Mascagni, via Giovan Battista Pergolesi (1710 – 1736); la via che parte da via Giovan Battista Pergolesi, via Giacomo Puccini (1858 – 1924); la via parallela verso nord alla via Giovan Battista Pergolesi, via Ruggero Leoncavallo (1857 – 1919); la via parallela verso nord a via Ruggero Leoncavallo, via Gioacchino Rossini (1792 – 1868); il tratto di via del Fante che parte da via Antonio Gramsci, via Umberto Giordano (1867 – 1948); la via che parte da via Antonio Gramsci con una curva, via Arrigo Boito (1842 – 1918); la via che parte da via Consolare Pompea orientata nel primo tratto da ovest verso est e si ricongiunge alla stessa, via Francesco Cilea (1866 – 1950); infine la via che parte sempre da via Consolare Pompea e che orientata da est verso ovest giunge a fine strada in corrispondenza della scuola dell’infanzia Pietro Donato diventerà via Domenico Mirone (1884 – 1954). Autorizzato inoltre il cambio di denominazione toponomastica di via Cesare Battisti all’Annunziata in via Salvatore D’Amore (1899 – 1985), medaglia d’oro al merito. E’ possibile consultare la toponomastica attraverso il geoportale comunale al link www.comune.messina.sitr.it alla sezione “consultazione cartografia”. I contenuti dello stradario, ancora in fase di aggiornamento, hanno un mero valore informativo e non sostituiscono quanto depositato agli atti degli uffici comunali che prevalgono in caso di discordanza.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione