La DC in congresso a Messina, al vertice eletta la cognata di Francantonio Genovese

31 Marzo 2019 Politica

Giorno 23 marzo 2019, nella Sala Consiliare della Città Metropolitana di Messina si è svolto il Congresso Comunale della Democrazia Cristiana. Varie le tematiche affrontate, tra le quali il ruolo del cristiano nell’impegno sociale e nella gestione della cosa pubblica, la centralità della città di Messina nel più ampio scenario della politica regionale e anche nazionale, il rinnovato impegno nei confronti dei principi fondanti dell'ideologia centrista. Alla presenza del Segretario Nazionale, dott. Renato Grassi, l’Assemblea dei Soci e un folto pubblico, dopo ampio e stimolante dibattito, hanno proceduto all’elezione del Segretario Comunale della DC di Messina, Vicesegretario e Comitato Comunale.

Risultano eletti all’unanimità Rosalia Schiró Segretario Comunale, Vicesegretario Pippo Previti

Il Comitato Comunale è così composto: Schiró Rosalia; Previti Giuseppe; Sciarrone Giuseppe; Carbone Filippo; Latino Giuseppe; Grassi Adriano; Schiró Teresa; Mazza Titti; Di Pane Giusy; Benecchi Vincenzo; Raimondo Giovanni; Brancato Tonino; Conti Carmelo; Bellinghieri Salvatore; Scipilliti Rosaria; Sgró Nino; Landro Sebastiano;
Spadaro Letteria; Basile Nino; Savasta Ignazio; Leone Sardi; Latella Piero; Parisi Leo; Graceffa Calogero; Burrafato Giuseppe; Rodilosso Stello; Abate Santi; Impiduglia Gigi; Daví Daniela; Genitori Diego; Foti Enzo; Spadaro Antonio;
Foti Caterina Donatella; Penna Olivia; Scarcione Annamaria; Sciarrone Niccoló; Fiorito Lillo; Mammana Gaetano;
Giorgianni Giuseppina; Alberto Saccà Maodda; Sarra Giovanni; Mazza Monica.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione