Policlinico-Nemo Sud, l’on. De Domenico: “Non si spara nel mucchio”

9 Aprile 2019 Politica

Il deputato regionale Franco De Domenico, ex direttore generale dell’Ateneo, chiederà, in qualità di segretario della Commissione Sanità un’audizione del rettore Cuzzocrea e del commissario del Policlinico Laganga, sul caso Nemo Sud.

“Credo sia fondamentale che nel più breve tempo possibile la Commissione Sanità dell’Ars debba consentire un’audizione ai responsabili del progetto Nemo Sud. Ciò perché nessuna ombra possa venire proiettata su un’attività, quella svolta a favore dei malati di patologie che provocano enormi sofferenze (la SLA, ad esempio), che come più volte riscontrato anche dall’Assessorato regionale alla Sanità rappresenta un assoluto punto di riferimento per la Sicilia.L’iniziativa di un gruppo di parlamentari del M5S (non messinesi) ha messo in moto una serie di voci e illazioni, puntualmente smentite dagli atti. Nel manifestare piena solidarietà alle donne e agli uomini di Nemo Sud, ai pazienti ed ai loro familiari, contribuirò, insieme ai colleghi della commissione, a porre in essere tutte le attività che competono al mio ruolo per far sì che venga immediatamente fugato ogni dubbio. Allo stesso tempo esprimo sconcerto di fronte all’agire di chi, ricoprendo incarichi politici, ritiene che possa “sparare nel mucchio”, nascondendosi dietro la propria carica, senza comprendere appieno i danni che determinate iniziative possono causare, consapevole che il diritto alla salute non può soggiacere nè a personalismi nè a faziosità politiche.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione