Settimana Mondiale della Tiroide

17 Maggio 2019 Culture

Il 20 e il 22 maggio, dalle ore 15 alle 17, al I piano del pad. NI dell’AOU Policlinico G. Martino, l’UOC di Pediatria (diretta dal Prof. Giovanni Pajno) e l’UOC di Endocrinologia (diretta dal Prof. Salvo Cannavò) allestiranno punti informativi rivolti ai bambini, ai ragazzi e alle loro famiglie per indicare appropriati percorsi individuali di diagnosi e cura delle malattie tiroidee. L’iniziativa si colloca nell’ambito della settimana mondiale della tiroide in corso dal 20 al 26 maggio dedicata quest’anno al tema “amo la mia tiroide… e faccio la cosa giusta” per ricordare il ruolo degli stili di vita, e il rischio di trattamenti inappropriati suggeriti dalla rete e dai social.  “Ancora oggi – sottolinea il prof. Francesco Vermiglio, Endocrinologo dell’Università di Messina – malgrado una più diffusa consapevolezza circa il fatto che, un corretto funzionamento della tiroide sia fondamentale per la salute a tutte le età e sia provata l’importanza di un adeguato apporto di iodio con la dieta, il numero di famiglie che utilizzano con regolarità il sale iodato, come auspicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, è ancora troppo basso”. Mentre Malgorzata Wasniewska, Pediatra Endocrinologo dell’AOU G. Martino di Messina – aggiunge – “gli interventi più efficaci di profilassi con iodio che iniziano in età pediatrica condizionano il futuro benessere della tiroide per tutta la vita”. Inoltre, sabato 25 maggio, dalle ore 9 alle ore 13, il prof. Salvatore Benvenga, anch’egli Endocrinologo dell’Università di Messina, d’intesa con il sindaco di Montalbano (ME), Filippo Taranto, organizzerà a Montalbano Elicona l’ormai tradizionale ambulatorio per le malattie della tiroide presso lo studio del dott. Giuseppe Simone.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione