Patti: aggredisce moglie con la falce arrestato

17 Giugno 2019 Cronaca di Messina

Spesso ubriaco,  picchiava e minacciava la moglie. L’ultima volta l’ha anche aggredita con una falce. Sembra un racconto da incubo quello che ha portato all’arresto di un trentatreenne di Patti finito ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia. Lei, una donna di 44 anni, alla fine non ce la faceva più a sopportare angherie e violenze, quando è arrivata all’ospedale con le braccia ferite dall’aggressione con la falce, sono intervenuti i carabinieri.

Per il trentatreenne è scattato l’arresto in flagranza per maltrattamenti in famiglia aggravati. I carabinieri hanno accertato che l’uomo trovandosi frequentemente in stato di ebbrezza alcolica, sottoponeva la consorte a percosse, minacce e umiliazioni. L’ultima volta dopo averla minacciata di morte, ha aggredito la donna con una falce provocandole delle lesioni sulle braccia che l’hanno costretta a ricorrere alle cure mediche dell’ospedale di Patti.

L’uomo è stato ristretto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di una parente, su disposizione del sostituto procuratore Alessandro Lia ed in attesa del giudizio direttissimo dinnanzi al Tribunale di Patti.