#VIDEO – Birra Messina, un nuovo spot d’autore con le musiche di Ennio Morricone e la regia di Piero Messina (Suburra)

17 Giugno 2019 Culture

 

Nata a Messina nel 1923, icona di una Regione e di una città che ne rappresenta la porta d’ingresso, Birra Messina racconta una storia di orgoglio siciliano e di successo imprenditoriale.

Da oggi inizierà ad essere trasmesso lo spot, la prima campagna a livello nazionale (realizzata dall’agenzia Armando Testa), porta la firma del siciliano doc Piero Messina, regista della 2° stagione di Suburra (Netflix) e la musica del maestro Ennio Morricone. Andrà on-air su tutte le reti nazionali e sul web. 

La protagonista dello spot della nuova Birra Messina “Cristalli di sale” è la giovane pachinese Rosanna Chiavaro. Rosanna ha 23 anni ed è una delle modelle dell’atelier Elio Fronterrè di Marzamemi. “Mi hanno scelta – ha raccontato la ventitreenne – mentre mi trovavo a lavoro in una delle boutique Fronterrè in piazza a Marzamemi”. È successo in primavera, e le riprese sono state fatte a Castelmola, un paesino vicino a Taormina, nel messinese, lo scorso maggio.

Durante lo spot Rosanna, vestita di giallo, balla con anziano signore nella splendida piazzetta di Castelmola. Lo spot servirà a lanciare sul mercato il prodotto del nuovo accordo commerciale tra la multinazionale Heineken e la piccola azienda messinese Birrificio Messina.

Quella di Birra Messina è una storia lunga, antica e affascinante. È una storia che si intreccia con quella di quindici siciliani che hanno tenuto duro, superando molte difficoltà, fondando una cooperativa quando lo storico Birrificio Messina ha chiuso i battenti e ora, grazie ad Heineken che ha deciso d’investire sull’isola, riescono a riportare un marchio storico (dal 1923) in Sicilia con la produzione di una nuova birra, Birra Messina Cristalli di Sale, e a far conoscere le proprie birre in tutta Italia.

La storia del marchio è quasi centenaria: originariamente battezzata come “Birra Trinacria”, è fondata a Messina nel 1923, dalla famiglia Faranda, in un periodo di “rinascita”, durante la ricostruzione della città dopo il devastante terremoto del 1908. Ad iniziare la produzione è Francesco Faranda e dai primi del ‘900 si radica sul territorio, tanto da diventare la “Birra di Sicilia” ed estendersi anche al mercato meridionale della Calabria.

 

Nel 1988 il birrificio viene rilevato da Heineken Italia, allora Birra Dreher S.p.A. Il gruppo olandese decide di scommettere sul futuro del marchio, ma presto lo stabilimento messinese si rivela inadeguato per collocazione logistica e dimensioni. Nel 2007, a causa dell’obsolescenza degli impianti, insieme alla collocazione in centro città che rendeva logisticamente inadeguato il sito esistente per ragioni legate alla viabilità e alla disponibilità degli spazi, si decise di trasferire a Massafra anche l’imbottigliamento di Birra Messina. Il marchio Birra Messina rimane di proprietà del gruppo Heineken.

Il sito di imbottigliamento messinese torna agli storici proprietari, la famiglia Faranda (sotto il nome di Triscele S.r.l.). L’accordo prevede la cessione del birrificio fatto salvo un piano industriale che garantiva il proseguimento delle attività e il mantenimento della forza lavoro per il quinquennio successivo (sino al 2011). L’operazione non ottiene i risultati sperati e nel 2011 la famiglia Faranda annuncia la chiusura degli stabilimenti. Nel 2013 la svolta: 15 caparbi operai, maestri birrai, investono il proprio TFR per risollevare le sorti del Birrificio Messina e fondare la Cooperativa Birrificio Messina. Nel 2016, in un piccolo ma moderno impianto produttivo fuori città (nella zona Asi di Larderia), inizia la produzione di due nuove birre: “Birra dello Stretto” e “Birra DOC”.

 

 

A gennaio 2019 viene annunciata una partnership tra Heineken e i 15 soci della Cooperativa, per rilanciare il marchio storico (e il ritorno in Sicilia) con la produzione di una nuova ricetta speciale: Birra Messina Cristalli di Sale. L’accordo avrà una durata di cinque anni e prevede sia la produzione della nuova ricetta, che verrà introdotta sul mercato da fine marzo, sia la distribuzione delle birre attualmente prodotte nel birrificio attraverso la rete commerciale del gruppo HEINEKEN. Birra Messina Cristalli di Sale verrà prodotta, nei quantitativi compatibili con il massimo potenziamento possibile della capacità del birrificio, dai soci della Cooperativa. La restante parte verrà prodotta a Massafra (TA), dove viene prodotta Birra Messina (è così dal 1999).