“Sistema Siracusa”, l’avvocato Piero Amara patteggia a Messina: 1 anno e 2 mesi

26 Luglio 2019 Inchieste/Giudiziaria

Piero Amara ha patteggiato a Messina una condanna a un anno e due mesi di reclusione in continuazione con la pena di tre anni di reclusione applicata dal gip di Roma. Non sarà arrestato perchè, pur superando i quattro anni di reclusione, ha già scontato sei mesi di carcerazione preventiva dall’arresto nel febbraio dello scorso anno sino al successivo mese di luglio. Valutata positivamente anche la collaborazione dell’avvocato siracusano con i giudici di Messina e Roma, titolari delle inchieste che tanto clamore hanno avuto a livello nazionale.
Il gip del Tribunale di Messina ha poi rinviato a giudizio gli altri imputati (Ezio Bigotti, Vincenzo Ripoli, Francesco Perricone, detto Corrado, Cesare Pisello e Mario Calafiore). Prima udienza il 20 novembre.
Quanto alla richiesta di patteggiamento a Messina di Giuseppe Calafiore e Giancarlo Longo, tutto rinviato al 18 ottobre.