Operazione “Periferie Sicure”: la Polizia di Stato potenzia i controlli nelle aree periferiche della città di Messina

29 Luglio 2019 Cronaca di Messina

La Questura di Messina non arresta l’opera di potenziamento del controllo del territorio.

Nella settimana appena trascorsa, nell’ambito dell’iniziativa a carattere interforze denominata “Operazione Periferie Sicure”, nel mirino dei poliziotti non solo il centro ma anche e soprattutto la periferia della città dello stretto, con precipuo riferimento alle aree caratterizzate da fenomeni di irregolarità e degrado.

Un massiccio spiegamento di forze al servizio del cittadino con un unico obiettivo: implementare la sicurezza. 

U.P.G.S.P., reparti prevenzione crimine, unità cinofile, polizia amministrativa, squadra mobile, impegnati nella lotta alla criminalità, in collaborazione con il personale della Polizia Municipale Sezione Annona ed i tecnici della prevenzione del SIAN-ASP     di Messina. 

30 le pattuglie impiegate, 528 le persone controllate insieme a 4194 veicoli, 6 dei quali sottoposti a sequestro, ritirate patenti, perquisite abitazioni, contestate infrazioni al c.d.s., sequestrata sostanza stupefacente, effettuati controlli nei confronti di soggetti sottoposti a vario titolo a misure restrittive della libertà personale.

Sequestrati 800 Kg di frutta e verdura ad ambulanti abusivi.

Sei denunce per danneggiamento, furto, due per ricettazione, guida senza patente, inottemperanza all’ordine del Questore di lasciare il Territorio; tre le persone arrestate, per resistenza e lesioni a P.U., per maltrattamenti in famiglia, per furto.