Torna a recuperare la droga nascosta ma trova la Polizia di Stato ad attenderlo. Arrestato in flagranza di reato stanotte

7 Agosto 2019 Cronaca di Messina

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio previsti nella serata di sabato scorso, i poliziotti del Commissariato di P.S. di Capo d’Orlando e quelli del Distaccamento di Polizia Stradale di S. Agata di Militello hanno sottoposto a controllo un uomo di 48 anni, con precedenti di polizia, nei pressi dei caselli autostradali di Brolo.

Poco dopo e poco distante dai luoghi del controllo, i poliziotti hanno rinvenuto un sacchetto contenente più di un kg e mezzo di marijuana. L’involucro contenente la sostanza stupefacente era stato nascosto all’interno di un canale di scolo delle acque reflue lungo la rampa di accesso ai caselli autostradali.

Dopo il rinvenimento, gli agenti hanno immediatamente organizzato un servizio di appostamento congiunto che, nel corso della notte, ha dato i suoi frutti e rivelato l’identità del proprietario della droga. Intorno alle 01.00 infatti, gli agenti hanno avvistato e arrestato il quarantottenne sottoposto a controllo in serata, CRIMI STIGLIOLO Pino, intento a recuperare la marijuana.

Sequestrato, altresì, un coltello di cm 16,5 con lama di 7,5 che l’uomo teneva nelle tasche dei pantaloni. Lo stesso, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione