Cmdb: Attoniti e indignati abbiamo assistito stamattina all’ennesima violenza istituzionale del sindaco De Luca

13 Agosto 2019 Senza categoria
Riceviamo e pubblichiamo una nota di Cmdb sul blitz del sindaco De Luca al Palacultura.
Attoniti e indignati abbiamo assistito stamattina all'ennesima violenza istituzionale del sindaco De Luca.
Un brutale sgombero trasmesso su fb che segna l'abbrutimento e la barbarie di certa politica.
Un messaggio, quello lanciato da De Luca, che​
reputiamo irricevibile; un messaggio che mostra la visione escludente e razzista, basata sul controllo sociale dei poveri.
Un video per schierare, ancora una volta, i penultimi contro gli ultimi.
I più forti contro i più deboli.
 
Come Cambiamo Messina dal Basso rifiutiamo la forza pubblica, le sanzioni penali, l’inasprimento delle misure specifiche contro i poveri, siano essi autoctoni, migranti e/o richiedenti asilo , strumenti utili per sbandierare l’ideologia del “decoro” e della “sicurezza” in assenza di politiche sociali adeguate alle esigenze delle persone.
 
Un percorso di “sicurezza“ inaccettabile, quello indicato da De Luca, che produce solo plateali tensioni e divisioni sociali.
Contro questa visione della società che si traduce in vigilanza e criminalizzazione di chi non ce la fa faremo sentire la nostra rabbia.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione