Il viaggio in barca in Croazia finisce in tragedia: muore l’ad dei supermercati Tuodì

14 Agosto 2019 Cronaca di Messina

Erano partiti sabato scorso da Palermo, si trovavano su un caicco per una crociera alle isole della Dalmazia, nel sud della Croazia. Si trovavano nell’isoletta di Hvar quando stamattina hanno trovato ripiegato nella vasca da bagno il corpo senza vita di Eugenio Vinci, 57 anni, amministratore delegato del gruppo Tuo, di Antonino Faranda, che gestisce i supermercati Tuodì (con sede legale a Roma).

Nella stanza da letto il figlio di 11 anni e io figlio della compagna di 8 anni in stato di semicoma: i due ragazzi sono adesso entrambi ricoverati in rianimazione all’ospedale di Spalato. Anche la compagna di Vinci aveva accusato malori durante la notte, riuscendo però a riprendersi. Non è ancora chiara la causa della morte sulla quale stanno indagando le autorità croate. Due al momento le ipotesi, la prima un’intossicazione dopo aver mangiato in una trattoria dell’isola di Hvar, la seconda che abbiano inalato qualcosa di intossicante nella cabina in cui dormivano.

Vinci si sarebbe trascinato in bagno e perdendo conoscenza avrebbe sbattuto la testa, questa sembra essere stata la causa determinante della morte dell’uomo. Il gruppo di siciliani in vacanza in Croazia resterà a disposizione degli inquirenti, in attesa che venga disposta l’autopsia sul corpo del 57enne e col fiato sospeso la salute  dei due ragazzini. Dovevano fare rientro in Sicilia domenica. “Siamo tutti frastornati, eravamo partiti per passare una vacanza insieme e non avremmo mai pensato si trasformasse in una tragedia:è morto un mio amico e due piccoli sono ricoverati in gravi condizioni in ospedale” dice il sindaco di Sant’Agata di Militello  Bruno Mancuso anche lui in vacanza in Croazia in barca. “Dopo aver mangiato ci siamo sentiti male tutti – continua il primo cittadino – forse per un’intossicazione dovuta al gas o un’intossicazione alimentare. Non sappiamo bene cosa sia accaduto solo che stavamo tutti male. Purtroppo il mio amico ha perso i sensi e battuto la testa, qualcosa di più certo la sapremo dopo l’autopsia sul corpo del povero Eugenio”. Rassegnaweb: Di Manuela Modica da la Repubblica