MESSINA: VISITA DEL CAMPIONE CICLISMO VINCENZO NIBABI A BIO PARCO DI MORTELLE

20 Agosto 2019 Cronaca di Messina

 Il campione di ciclismo Vincenzo Nibali è stato oggi ospiti del Bioparco di Mortelle (Messina), inaugurato qualche mese fa grazie alla convenzione tra il Comune di Messina, in Cnr e l’Irccs Bonino Pulejo. Ad accompagnarlo il professore Dino Bramanti, direttore scientifico del Centro messinese. Nel corso dell’incontro Bramanti ha ricordato l’importanza dello sport, anche dopo i percorsi terapeutici e riabilitativi delle persone disabili. ‹‹Abbiamo firmato una convenzione con il Comitato italiano Paralimpico e il presidente Luca Pancalli – afferma Bramanti -  e a breve inaugureremo qui una sede dedicata completamente alla riabilitazione per lo sport, a cominciare proprio dal ciclismo. 

‹‹Attraverso il recupero della persona – osserva Vincenzo Nibali – molti si sono avvicinati allo sport scoprendo notevoli capacità mentali che non sapevano di avere. E sono le capacità mentali che portano a grandi livelli. La mente è fondamentale››. 

Lo Squalo dello Stretto ha poi voluto ricordare Felice Gimondi, recentemente scomparso: ‹‹Un grandissimo uomo, oltre che un idolo del ciclismo. Lui ha fatto tantissimo per il nostro settore a cominciare dall’impegno e sostegno che, per anni, ha dedicato al ciclismo giovanile. Un mio abbraccio forte va alla sua famiglia››. Alla fine della visita Nibali si è fermato con i piccoli pazienti e le loro famiglie. 

Il Bioparco di Messina è ospitato in una struttura tra mare, spiaggia e spazi verdi. Qui si trovano modernissimi ambulatori di neuropsichiatria infantile e di neuro riabilitazione; sono stati avviati nuovi percorsi di ricerca e terapie, come l’idroterapia salina con l’acqua di mare, in ambiente chiuso e aperto. Presenti spazi ludico-ricreativi al fine di migliorare gli aspetti relazionali, cognitivi, logopedici, sensoriali, attentive, psicomotori e orientativi spazio-temporali. Inoltre spazio alla pet-therapy con cani, asini e cavalli.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione