Taxi abusivi agli aliscafi per le Eolie e in stazione, sequestri a Messina

28 Agosto 2019 Cronaca di Messina

Un lavoro “abusivo” approfittando della stagione turistica. A Messina e in provincia la polizia ha sequestrato dieci mezzi con sanzioni per migliaia di euro. Servizi specifici effettuati nei giorni scorsi dai poliziotti del distaccamento di polizia stradale di Barcellona Pozzo di Gotto, al terminal aliscafi per le isole Eolie e alla stazione ferroviaria, hanno portato al sequestro di dieci mezzi.

“I controlli – spiegano gli agenti – erano mirati a verificare la regolarità di quanti, considerato l’elevato numero di turisti, svolgono attività di trasporto pubblico pur non avendone i requisiti e regolare licenza. Dalle verifiche effettuate è emerso che in cinque casi il ‘taxista’ non era in possesso di alcun tipo di autorizzazione e in un caso non era titolare di patente di guida idonea. I cinque mezzi sono stati sottoposti a fermo amministrativo per mesi tre e i conducenti sanzionati per migliaia di euro. Altri cinque automezzi sono stati sequestrati perchè sprovvisti di copertura assicurativa e ulteriori due sospesi dalla circolazione perchè non sottoposti a regolare revisione”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione