Presentato l’Addendum alla convenzione siglato tra UniMe e ATM, nuova linea bus al Policlinico​

12 Settembre 2019 Cronaca di Messina

E’ stato presentato nel corso di una conferenza stampa, in Aula Senato, un accordo integrativo relativo alla Convenzione tra Unime e ATM sottoscritta lo scorso anno ed​ estesa al 30 giugno 2020. Hanno preso parte all’incontro il Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea, il Direttore generale, avv. Francesco Bonanno, il Sindaco del Comune ​ di Messina, dott. Cateno De Luca e l’esperto per il TPL di ATM, dott. Giuseppe Campagna.

Alla conferenza stampa per l’ATM erano presenti , inoltre, , il dott. Natale Trischitta, l’ing. Vincenzo Poidomani e ​ l’ avv. Fabrizio Gemelli.

La finalità dell’Addendum è quella di promuovere ed organizzare un sistema di “mobilità sostenibile” mediante l’erogazione di un servizio aggiuntivo di trasporto pubblico, realizzato attraverso l’attivazione di una nuova linea​ all’interno​ ​ dell’A.O.U. “G. Martino”​ da parte dell’ATM con ​ l’utilizzo di appositi mezzi ​ elettrici ed Eco-diesel e dall’offerta del servizio gratuito di trasporto su questa linea che sarà fruibile gratuitamente dagli studenti,​ specializzandi, assegnisti, dottorandi, tirocinanti e borsisti, in quanto i costi saranno interamente finanziati dall’Ateneo.

La nuova linea sarà, comunque, ​ fruibile dalla cittadinanza e gratuitamente dagli studenti,​ specializzandi, assegnisti, dottorandi, tirocinanti, borsisti UniMe che hanno sottoscritto l’abbonamento per il​ trasporto pubblico dell’Azienda trasporti cittadina (per il quale gli studenti​ in regola con la tassa di iscrizione​ versano un contributo di 30 euro a fronte di un costo complessivo dell’abbonamento-tariffa studenti di 80 euro).

Gli​ studenti che usufruiranno della nuova linea ATM, apponendo un bollino verde sulla Genius card, potranno, invece, fruire del trasporto sulla predetta linea anche in assenza della ​ sottoscrizione all’abbonamento ATM valido su tutto il circuito cittadino.

I collegamenti con il Policlinico universitario saranno garantiti a partire dal 23 settembre prossimo, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle ore 18 e il sabato dalle ore 8 alle ore 15 e si articoleranno su due percorsi: il primo dal Capolinea Bonino Zir al Policlinico ed il secondo all’interno del polo ospedaliero, con partenza dal Padiglione C.

PERCORSO 1:
Veicolo autobus elettrico (veicolo BYD n. 51 posti) – n. 20 corse dal lunedì al venerdì e n. 14 corse il sabato. Transiti ogni 30 minuti.
Corsa circolare partenza Bonino: Capolinea Bonino – via Taormina – via Properzio Sesto – Pad B- Pad. A (ex bar) – Pad A/F (P.S. Ginecologico) – Pad F- Pad C -Pad D – Capolinea Bonino.

PERCORSO 2
Veicolo autobus corto diesel (iveco daily 20 posti o sprinter mercedes n. 22 posti) – n. 20 corse dal lunedì al venerdì e n. 14 corse il sabato. Transiti ogni 30 minuti (in coincidenza con l’arrivo del tram)
– Corsa di andata partenza Pad. C: Pad C (Capolinea) – Pad D – Padd H/D – Aulario – Palazzo Congressi – CLOPD (inversione di marcia).
– Corsa di ritorno: CLOPD – Palazzo Congressi – Aulario – Padd. H/D – Pad. Discesa da Pad. H – Pad. D – Pad C – Pad. F – Pad. W – Pad A (ex bar) – Pad A/F Ginecologico – Pad C.

“Ringrazio il Sindaco, dott. Cateno De Luca, il dott. Giuseppe Campagna e il Direttore generale del Policlinico universitario,​ dott. Giuseppe Laganga – ha commentato il Rettore – ​ per aver condiviso un importante primo passo in favore della mobilità sostenibile. Questo ulteriore accordo consente la riduzione dei gas di scarico nella zona adiacente al Policlinico e rappresenta, inoltre, una risposta a beneficio di tutto il comparto universitario e non solo; stiamo, infatti, ​ cercando di rafforzare questa sinergia con lo scopo di giungere, in un tempo ragionevole, ​ al collegamento ecosostenibile anche per i Poli Papardo ed Annunziata, aumentando le corse dell’ATM.”

“Si tratta – ha aggiunto il Direttore generale, avv. Bonanno – di un tassello fondamentale della collaborazione fra enti, a cui crediamo molto per il bene dei nostri studenti, del territorio e della cittadinanza. Con questo progetto puntiamo anche a creare una coscienza riguardo al tema dell’ecosostenibilità”.

“La sinergia fra enti pubblici – ha detto il Sindaco – è qualcosa di positivo e, oltretutto, conduce sempre ad un risparmio di spesa e di risorse che possono, in tal modo, essere canalizzate altrove ed in più servizi. Servono tavoli operativi ed azioni migliorative come questa che stiamo cercando anche di implementare ad altre zone della città. Con ATM stiamo, anche, progettando l’allungamento della linea del tram sino all’Annunziata”.

“L’ATM – ha dichiarato il dott. Campagna – ha accettato di buon grado la collaborazione offerta dall’Ateneo. Abbiamo notato, immediatamente, che c’era la volontà di fare e ci siamo adoperati per coprire l’ultimo miglio, dallo Zir sino ai Padiglioni, l’ufficio ticket e gli ambulatori del Policlinico. La tratta coprirà anche il tragitto sino alle aule della parte alta del plesso ospedaliero. Inizialmente, insieme al bus elettrico, si era pensato di utilizzare anche un mezzo​ Eco-diesel, ma, dopo alcuni positivi test su strada, stiamo vagliando la possibilità di utilizzare solamente i bus elettrici. Si tratta di mezzi concepiti per favorire la mobilità sostenibile, con una estrema attenzione rivolta alle fasce più deboli mediante la disposizione di una apposita pedana per i disabili e gli anziani. Il servizio sarà offerto a tutta la città, con tariffe agevolate per chi parcheggerà la propria auto allo Zir. A questo progetto teniamo moltissimo perché consentirà di decongestionare un’area fortemente interessata dal traffico veicolare e siamo, inoltre, molto lieti che l’Università di Messina ci abbia scelto per pubblicizzare la sua scelta green ed i suoi servizi con i tram ed i mezzi su strada”.