SCOPERTO L’ARCANO. DE LUCA ‘CASA DI CARTA’ PER LANCIARE IL VIDEO DEI LUCKY STRIKE QUARTET

24 Settembre 2019 Culture

https://www.facebook.com/LuckyStrikeQuartet/videos/388761115116764/

 

di Edg – Scoperto l’arcano. La trovata del sindaco Cateno De Luca, travestitosi durante un blitz per controllare i lavori in un cantiere a Villa Quasimodo, da personaggio de “La casa di carta”, celebre serie spagnola con indosso una maschera e una tuta rossa di Salvador Dali’, non era altro che un’occasione per lanciare il nuovo video musicale dal titolo “Messina Hora cero” (Messina ora zero) di una giovanissima band messinese, i Lucke Strike Quartet, quattro ragazzi che, come scrivono nella presentazione sulla loro pagina Facebook, portano in dote una formazione classica (violino, chitarra, tastiera e percussioni), una laurea al Conservatorio e una ampio repertorio musicale. Una band che ha già realizzato diverse serate questa estate e che ha pensato bene di utilizzare il volto (s)mascherato del primo cittadino per presentare il video che pubblichiamo.

A svelare il segreto sull’identità dell’uomo mascherato sono stati gli stessi ragazzi attraverso un post di questo pomeriggio su Facebook.

“Il conto alla rovescia è finito e non c’è più tempo per ripassare i piani. Ce la faranno i Lucky Strike a conquistare il palazzo municipale con la loro musica? 🎯👀
+++ L’ identità de PROFESSORE verrà finalmente svelata? Guarda il video fino alla fine… 👓🎸🎹🥁🎻”.

Nel video, girato da Carlo Magistro, si vedono i musicisti, strumenti in mano, salire le scale del palazzo Municipale per poi entrare in realtà nella sede della Provincia e improvvisare una jam session. Il video si conclude con un uomo mascherato, il sindaco De Luca, ‘casualmente’ all’interno della villa Quasimodo, che scopre il proprio volto. Nessuna pagliacciata, dunque, ma la partecipazione a un progetto anche a scopo benefico che veicolerà il nome di Messina in tutto il mondo. “Sono dei ragazzi che vanno sostenuti, l’ho fatto con grande piacere”, ha precisato il sindaco De Luca che oggi sarà a Roma ospite di Magalli. In serata interverrà inoltre nella trasmissione di Mario Giordano “Fuori dal coro”, alle 21,40 su Rete4, per parlare dell’arrivo dei migranti in riva allo Stretto e delle baracche di Messina.

Lunedì mattina il sindaco di Messina, Cateno De Luca, si era travestito da personaggio de “La casa di carta”, celebre serie spagnola, presentandosi a Villa Quasimodo.

Indossando maschera e tuta, ha preso di sorpresa gli operai impegnati nell’ambito del progetto dei cantieri di servizio avviati dall’Amministrazione comunale.

Il primo cittadino aveva anche postato alcune foto sul suo profilo Facebook, scrivendo: «Blitz alla Villa Quasimodo! Ho controllato l’andamento dei cantieri di servizio ed i ragazzi sono tutti volenterosi. Invito/diffido chi di competenza a dotare tutti i cantieri del materiale necessario per il regolare svolgimento delle attività (in verità sono pochi quelli ancora sprovvisti)».

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione