TRE NUOVI SACERDOTI PER LA CHIESA MESSINESE

3 Ottobre 2019 Cronaca di Messina

Venerdì 4 ottobre alle ore 18, nella Basilica Cattedrale di Messina, l’Arcivescovo Mons. Giovanni Accolla ordinerà presbiteri tre diaconi del Seminario Arcivescovile “S. Pio X” di Messina.

Si tratta di don Salvatore Arcoraci, 32 anni, della Parrocchia S. Sebastiano di Barcellona P.G.; don Antonino Calandra Sebastianella, 31 anni, della Parrocchia S. Marco in Mili S. Marco - Messina; don Roberto Merlino, 44 anni, della Parrocchia S. Maria Assunta e SS. Rocco e Gaetano in Rometta.

I tre diaconi hanno compiuto il loro cammino di preparazione umana, spirituale, culturale e pastorale presso il Seminario Arcivescovile “S. Pio X” di Messina, diretto da Mons. Alessandro Lo Nardo. Provenienti da esperienze diverse, nutrono tutti il desiderio di servire il Signore attraverso il ministero sacerdotale in questa Chiesa diocesana. 

Attualmente don Roberto è segretario personale del Vescovo Ausiliare Mons. Cesare Di Pietro, mentre don Antonino, che frequenta anche il Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche dell’Università degli Studi di Messina, è stato recentemente nominato Vice Rettore del Seminario Arcivescovile per la tappa propedeutica; in tale ruolo, accompagnerà i giovani che chiedono di essere ammessi in Seminario e che trascorrono un periodo di preparazione presso la Sede di Via Emilia. Don Salvatore, infine, è studente di Teologia Pastorale presso la Facoltà Teologica di Sicilia a Palermo.

Dopo l’ordinazione, tra sabato e domenica, i novelli presbiteri presiederanno per la prima volta l’eucaristia nelle proprie parrocchie di provenienza.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione