Csm: nuove Commissioni, dentro Di Matteo. E Ardita diventa presidente della Prima

11 Ottobre 2019 Inchieste/Giudiziaria

I neo consiglieri Antonio D’Amato e Nino Di Matteo entrano a far parte delle Commissioni del Csm, la cui composizione è stata rinnovata dal vicepresidente David Ermini.
Di Matteo diventa componente della Sesta Commissione, che dà i pareri sulle leggi e della Nona, che si occupa dell’attività internazionale. D’Amato invece della Quarta, competente tra l’altro in materia di pensionamento, e della Prima, quella che gestisce l’unico strumento di intervento del Csm nei confronti dei magistrati che “appannano” la loro immagine di imparzialità:
il trasferimento d’ufficio per incompatibilità ambientale e funzionale.
Il nuovo presidente di questa Commissione è Sebastiano Ardita, togato di Autonomia e Indipendenza. Rinnovato anche il vertice della Sesta, che va a Giuseppe Marra, pure lui di Autonomia e Indipendenza. Mentre a capo della Commissione Direttivi, quella che propone le nomine dei magistrati al vertice degli uffici giudiziari, è stato confermato Mario Suriano (Area).