La Polizia esegue ordine di carcerazione per 41enne. In affidamento ai servizi sociali, fu trovato in possesso di eroina

21 Novembre 2019 Cronaca di Messina

Il decreto di sospensione della precedente misura e il contestuale ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica – Ufficio Esecuzioni Penali è stato eseguito ieri dai poliziotti del Commissariato Sezionale Messina Sud a carico di MINISSALE Roberto, 45 anni, messinese.

Lo scorso ottobre, l’uomo, sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova al servizio sociale, era stato trovato in possesso di due dosi di sostanza stupefacente, successivamente analizzate e risultate essere eroina.

Poliziotti di Squadra Mobile e Volanti, durante la perquisizione domiciliare a suo carico, trovarono anche un bilancino di precisione e la somma di sessantacinque euro, ritenuta provento di spaccio e, pertanto, sottoposta a sequestro. Sequestrato, in quella occasione, anche un sistema di video sorveglianza che permetteva di controllare l’intera abitazione con telecamere posizionate in veranda sul retro della casa e accanto il portone d’ingresso.

All’esito dell’udienza di convalida dell’arresto tenutasi presso il locale Tribunale, il quarantacinquenne era stato sottoposto agli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico. 

Ieri, al fine di dar corso al provvedimento della Procura della Repubblica – Ufficio Esecuzioni Penali, il quarantacinquenne è stato trasferito presso la casa circondariale Messina Gazzi.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione